Home \ Pratiche Auto \ Assicurazione \ Franchigia assicurazione auto: come funziona e quando conviene

Franchigia assicurazione auto: come funziona e quando conviene

AssicurazionePratiche Auto
Pubblicato il 29 October 2020
Condividi
La franchigia assicurazione auto consente di risparmiare sul premio annuale. Scopriamo come funziona.

Per poter circolare liberamente su strada, ma anche per poter lasciare posteggiata su una strada aperta al pubblico la propria vettura, è obbligatorio sottoscrivere una polizza RC auto. Al momento della sottoscrizione, però, si devono valutare numerose voci tra le quali una delle meno conosciute è la franchigia assicurazione auto. Scopriamo come funziona e quando conviene.

INDICE
Cos’è la franchigia assicurazione auto
Assicurazione auto con franchigia
Assicurazione rc con franchigia
Assicurazione auto con franchigia: preventivo
Scoperto franchigia assicurazione auto

Quando si parla di franchigia assicurazione auto si intende quella parte di danno che in caso di sinistro stradale rimane a carico dell’assicurato.

Se, ad esempio, la franchigia è pari a 150 euro e l’ammontare del risarcimento danni è di 6.000 euro, in questo caso l’assicurato dovrà corrispondere di tasca propria l’importo di 150 euro, mentre i restanti 5.850 saranno coperti dalla società assicuratrice del soggetto che ha provocato il sinistro.

L’esempio di cui sopra è generico poiché l’importo della franchigia assicurazione auto viene concordato al momento della stipula del contratto e tale somma rimane fissa per tutta la durata del periodo di copertura della polizza.

Esistono due differenti tipologie di franchigia assicurazione auto: relativa e assoluta. La prima indica il limite massimo di spesa entro il quale l’assicurato sarà costretto a risarcire di tasca propria l’importo del sinistro.

Ad esempio, se la franchigia assicurazione auto relativa è pari a 1.000 euro e l’ammontare del danno da risarcire sarà di 900 euro in questo caso non sarà l’assicurazione a procedere con il pagamento ma spetterà all’assicurato.

Con la seconda, invece, il premio assicurativo è più basso perché, entro e fino all’importo stabilito, è l’assicurato a risarcire il danno, mentre se il danno è superiore a tale importo la compagnia assicurativa paga la differenza restante. Se, quindi, la franchigia è di 300 euro ed il danno pari a 500 in questo caso sarà l’assicurazione a risarcire il danno, mentre se l’importo da corrispondere è pari a 250 euro la spesa sarà interamente a carico dell’assicurato.

Sottoscrivere un contratto assicurativo con franchigia si rivela spesso conveniente perché, come anticipato in precedenza, il premio assicurativo sarà più basso. Solitamente il risparmio medio rispetto ad una assicurazione auto senza franchigia è di circa il 15%, ma prima di poter sottoscrivere questo contratto si dovrà dimostrare alla compagnia di essere in grado di poter coprire autonomamente le spese del rimborso concordato.

Così come per le polizze comuni, anche per l’assicurazione auto con franchigia sarà fondamentale ottenere diversi preventivi così da confrontare le numerose offerte presenti sul mercato.

Anche in questo caso, poi, vale la stessa regola già vista per la normale copertura RC auto: valutare le assicurazione auto online con franchigia. In questo caso, infatti, sarà possibile trovare offerte davvero vantaggiose in grado di far risparmiare decisamente rispetto agli operatori del mercato tradizionale.

Al termine di questa analisi sulla franchigia assicurazione auto è bene poi precisare la differenza tra questa e lo scoperto.

Sia la franchigia assicurazione auto che lo scoperto, infatti, definiscono la quota di danno a carico dell’assicurato, ma la prima ha un importo prestabilito mentre lo scoperto è espresso in percentuale e l’entità dell’importo da addebitare a carico dell’assicurato potrà essere valutata solo dopo la quantificazione del danno.

Se, ad esempio, in caso di sinistro lo scoperto è pari al 10% e l’entità del danno è di 5.000 euro il contraente sarà costretto a sborsare di tasca propria 500 euro, mentre i restanti 4.500 euro saranno versati dalla compagnia assicuratrice.

GUARDA I NOSTRI VIDEO CON FJONA

Cose da sapere

Cos’è la franchigia assicurazione auto?

Si intende quella parte di danno che in caso di sinistro stradale rimane a carico dell’assicurato. L’importo viene concordato al momento della stipula del contratto e rimane fisso per tutta la durata della polizza.

L’assicurazione auto con franchigia conviene?

Sottoscrivere un contratto assicurativo con franchigia si rivela spesso conveniente perché il premio assicurativo sarà più basso. Solitamente il risparmio medio è di circa il 15%.

Che differenza c’è tra franchigia e scoperto assicurazione auto?

Entrambe definiscono la quota di danno a carico dell’assicurato, ma la prima ha un importo prestabilito, mentre lo scoperto è espresso in percentuale e l’entità dell’importo da addebitare a carico dell’assicurato potrà essere valutata solo dopo la quantificazione del danno.

 

Pubblicato il 29 October 2020
Condividi