Home \ Cura & Manutenzione \ Cura Auto \ 5 consigli per eliminare i graffi dalla carrozzeria della tua auto

5 consigli per eliminare i graffi dalla carrozzeria della tua auto

Cura Auto Cura & Manutenzione
Pubblicato il 5 March 2018
Condividi
Come togliere i graffi dall’auto? Ecco una guida fai da te.

I graffi sull’auto sono sicuramente una seccatura, tutti vorrebbero avere la propria auto sempre in perfette condizioni, come se fosse appena uscita dal concessionario. Purtroppo questo non è sempre possibile. Utilizzare la propria automobile espone difatti in modo inevitabile al rischio di ritrovarsi con dei graffi sull’auto, vuoi per nostra responsabilità o per quella di altri.

Graffi auto: tante cause, un solo risultato

Diverse possono essere le cause alla base dei graffi alla carrozzeria. Un parcheggio sbagliato, un sassolino sollevato da un’altra vettura che ci precede oppure un urto con l’orologio, o le stesse chiavi dell’automobile, sulla carrozzeria di quest’ultima, fino ad arrivare al vero e proprio atto vandalico, con i tipici graffi sull’auto lungo la portiera. Per ognuna di queste situazioni, esiste comunque una soluzione che, a seconda dell’entità del danno, può consentire di riparare la carrozzeria utilizzando degli appositi prodotti per i graffi auto in un facile intervento fai da te. La cosa importante da sapere a questo punto, però, è che un danno del genere può essere in alcuni casi risolvibile attraverso brevi e semplici interventi, che possono essere condotti anche in autonomia. Vediamo allora come poter togliere i graffi dall’auto in poche e semplici mosse.

1. Prima di togliere i graffi dall’auto, lavare l’automobile

Il primo passo da effettuare è quello di pulire attentamente la superficie della vettura: solo in questo modo, infatti, potranno essere ben visibili tutti i graffi sulla carrozzeria dell’auto. Il lavaggio, inoltre, non solo permette di individuare i danni presenti, ma consente anche di eliminare lo sporco che si è nel tempo accumulato nel solco di ogni singolo graffio, aspetto fondamentale per procedere poi alla riparazione.

2. Graffi carrozzeria: come valutarne la profondità

A seconda dell’entità del danno, in modo particolare della profondità del solco del graffio stesso, sarà necessario agire in modi differenti. Passare pertanto un dito sulla parte danneggiata, in modo particolare passandovi l’unghia sopra, permette di valutare la profondità e, di conseguenza, l’intervento da sostenere.

3. Pasta abrasiva per auto e cotone

Nel caso in cui il graffio non sia troppo profondo, una soluzione è sicuramente quella di utilizzare della pasta abrasiva da auto a grana fina. Questa sostanza ha appunto un’azione abrasiva, attraverso la quale piccole parti della vernice “sana”, presente all’esterno del graffio, sono sospinte all’interno di quest’ultimo, andando così a riempire il solco eliminando il danno. L’utilizzo di questo materiale per eliminare i graffi dell’auto, però, presuppone alcuni accorgimenti. In primo luogo l’automobile, oltre a essere ben pulita, per evitare in questo caso di far amalgamare la vernice con delle impurità, deve anche essere accuratamente asciugata, così da non alterare la pasta, cosa che potrebbe provocare una sua scarsa efficacia o un’eccessiva abrasione. Presi tali accorgimenti, si può iniziare con l’applicazione della pasta abrasiva da auto su un pezzo di cotone idrofilo e passare il tutto con movimenti concentrici sul graffio, stando però ben attenti ad avere un tocco abbastanza leggero. Proprio per via della sua proprietà abrasiva, questo materiale tende a opacizzare la vernice, pertanto esagerare con l’intervento potrebbe compromettere in modo irreparabile la verniciatura della vettura, in modo particolare se si sta cercando di togliere graffi da un’auto nera o con vernice metallizzata.

4. Eliminare i graffi dall’auto con vernice e pennello

Nel caso in cui sia impossibile eliminare i graffi sull’auto con la pasta abrasiva, per via dell’eccessiva profondità del solco, la soluzione è quella di agire a un ritocco della carrozzeria direttamente attraverso l’uso della vernice e di un pennello molto fino. Per individuare il giusto colore della vernice da comprare, è sufficiente consultare il codice che identifica quello della nostra vettura, nella maggior parte dei casi collocato all’interno della portiera, e recarsi con questo in un negozio di vernici specializzato. Il pennello fino, invece, consente di penetrare correttamente all’interno dei solchi dei graffi sulla carrozzeria. Anche in questo caso è molto importante agire sul danno con l’auto ben pulita, cercando di tenerla al riparo da agenti esterni fino a quando la vernice non risulti asciutta.

5. Togliere graffi auto, ultimo step: pulire e lucidare

L’ultimo consiglio per ottenere un risultato ottimale sui graffi dell’auto, è quello di ripulire con cura la zona in cui si è intervenuti e di provvedere a una lucidatura. Attraverso la pulizia, infatti, i residui di pasta abrasiva da auto vengono rimossi, mentre la lucidatura permette di eliminare l’alone provocato da quest’ultima, e rendere più uniforme con il resto della carrozzeria la verniciatura di riparazione.

Polish protettivo e altri prodotti per graffi auto

Si sa, prevenire è meglio che curare, quindi anche in merito ai graffi sull’auto si può fare lo stesso ragionamento, mettendosi al riparo dalla necessità di dover poi perseguire delle azioni di riparazione o, almeno, di rendere queste ancora più semplici. In merito ai prodotti per graffi auto, infatti, ne esistono alcuni che hanno una funzione protettiva, come ad esempio il polish protettivo. Applicare una strato di tale cera sulla propria vettura, oltre che a renderla lucida, aiuta a creare una sorta di strato protettivo che può mettere al riparo da eventuali leggeri graffi la carrozzeria. L’applicazione è semplice, basta lavare e asciugare l’automobile e poi stendere la cera con un panno, avendo cura di eliminarla nei punti in eccesso.

Pubblicato il 5 March 2018
Condividi