Home \ Cura & Manutenzione \ Cura Auto \ Come togliere i graffi auto? Ecco 5 consigli fai da te

Come togliere i graffi auto? Ecco 5 consigli fai da te

Cura AutoCura & Manutenzione
Pubblicato il 18 June 2020
Condividi
Come togliere i graffi dall’auto? Ecco una guida fai da te.

I graffi sull’auto sono sicuramente una seccatura, tutti vorrebbero avere la propria auto sempre in perfette condizioni, come se fosse appena uscita dal concessionario. Purtroppo questo non è sempre possibile. Utilizzare la propria automobile espone difatti in modo inevitabile al rischio di ritrovarsi con dei graffi sull’auto, vuoi per nostra responsabilità o per quella di altri.

INDICE
Graffi auto: le cause
Prima di eliminare i graffi auto, procedi con il lavaggio
Valutare i danni 
Pasta abrasiva
Vernice e pennello per i graffi più profondi
Lucidatura auto
Polish graffi auto

Proteggere la carrozzeria della propria vettura è un’impresa ben difficile dato che i graffi sull’auto sono praticamente all’ordine del giorno. Capita spesso, infatti, di danneggiare le lamiere o i paraurti durante un parcheggio o ancora, e questa è l’ipotesi che fa più infuriare gli automobilisti, trovare il proprio veicolo graffiato da una manovra errata di un altro guidatore.

Altre cause dei graffi auto possono essere disattenzioni quali un contatto tra l’orologio indossato e le lamiere, oppure un sassolino che impatta contro la carrozzeria durante la marcia.

Ultima causa, anche in questo caso davvero irritante, sono gli atti vandalici cioè quei gesti compiuti di proposito per danneggiare un veicolo altrui.

A seconda della gravità del graffio auto è possibile utilizzare prodotti specifici per eliminare il danno, ma in alcune ipotesi sarà necessario portare la propria vettura presso un centro specializzato per ripristinare la carrozzeria danneggiata.

Qualora sia possibile rimuovere i graffi auto con il fai da te è sempre bene seguire alcune regole fondamentali per evitare di sprecare tempo.

Il primo passaggio da compiere è quello di lavare la carrozzeria dell’auto. Una pulizia accurata delle superfici, infatti, consentirà non solo di evidenziare tutti i graffi presenti, ma consentirà di rimuovere lo sporco e poter applicare i prodotti specifici senza correre il rischio di graffiare ulteriormente il corpo vettura.

Come abbiamo detto in precedenza, per poter effettuare una eliminazione del graffio auto fai da te sarà necessario valutare la profondità del danno.

Dopo aver pulito accuratamente la carrozzeria ed eliminato ogni residuo di sporco si dovrà provvedere a passare la mano sulla parte dove insiste il graffio per valutarne la profondità.

Se questo sarà a livello superficiale, allora sarà possibile effettuare la rimozione del graffio in autonomia con prodotti quali la pasta abrasiva, mentre se il danno avrà intaccato la carrozzeria in profondità sarà necessario rivolgersi ad uno specialista per poter togliere i graffi auto profondi.

GUARDA I NOSTRI VIDEO CON FJONA

Se il danno non ha intaccato la carrozzeria in profondità si potrà procedere all’applicazione di un prodotto rimuovi graffi auto come la pasta abrasiva.

In commercio sono presenti numerose tipologie con costi differenti, ma il nostro consiglio è quello di non lesinare sulla spesa per non ritrovarsi poi con un prodotto poco efficace.

Anche in questo caso sarà necessario pulire accuratamente la superficie interessata dal danno e poi applicare la pasta abrasiva su un panno morbido, o anche su del cotone, e passare il prodotto con movimenti concentrici e delicati per qualche istante. Successivamente si dovrà rimuovere la pasta abrasiva con un panno pulito ed infine utilizzare una pezza umida per ripulire definitivamente la superficie interessata.

Sconsigliamo l’utilizzo di questo prodotto su vetture con tinte nere o metallizzate perché le proprietà abrasive della pasta rischiano di opacizzare il colore.

Un altro metodo per rimuovere i graffi auto col fai da te è quello di utilizzare vernice e pennello. Se, infatti, il graffio è poco profondo e le dimensioni non sono eccessive si potrà procedere in totale autonomia al ripristino del danno.

In questo caso è fondamentale trovare lo stesso identico colore presente sulla carrozzeria consultando il codice stampato in una targhetta posta all’interno della vettura e recarsi successivamente in un negozio specializzato per acquistare il prodotto.

Per applicare la vernice sarà poi necessario munirsi di un pennello sottile con il quale cercare di coprire esclusivamente la parte di carrozzeria compromessa dal graffio.

Questa tipologia di intervento è consigliabile quando si vogliono eliminare i piccoli graffi dal paraurti divenuti ormai all’ordine del giorno.

L’ultimo passaggio da compiere una volta terminata l’applicazione della carta abrasiva è quello inerente la lucidatura dell’auto.

Come abbiamo detto in precedenza, questo prodotto ha un forte potere abrasivo e se non ripulito adeguatamente rischia di lasciare aloni nella zona della carrozzeria interessata dall’operazione rischiando così di vanificare ogni sforzo.

Per questo motivo è sempre consigliabile, una volta rimossa la pasta abrasiva, procedere con la lucidatura della parte di carrozzeria interessata così da uniformare il colore della superficie trattata.

Grazie all’evoluzione tecnologica sono presenti in commercio prodotti innovativi come il polish graffi. Questo è un ibrido tra la classica pasta abrasiva e la cera lucidante e sul mercato sono presenti differenti tipologie più o meno aggressive.

Anche in questo caso, così come per la pasta abrasiva, sarà fondamentale applicare il polish graffi su un batuffolo di cotone e passare il prodotto delicatamente sulla superficie interessate.

Per completare il lavoro a regola d’arte è consigliabile utilizzare dopo questo trattamento un polish lucidante così da ottenere una carrozzeria lucente e come uscita dalla fabbrica.

Cose da sapere

Quali possono essere le cause dei graffi auto?

I graffi auto possono avere molteplici cause: lamiere o i paraurti si possono danneggiare durante un parcheggio oppure si può trovare il proprio veicolo graffiato da una manovra errata di un altro guidatore. Altre cause dei graffi auto possono essere disattenzioni quali un contatto tra l’orologio indossato e le lamiere, oppure un sassolino che impatta contro la carrozzeria durante la marcia.  Ultima causa sono gli atti vandalici.

Come si valuta la profondità del graffio auto?

Dopo aver pulito accuratamente la carrozzeria ed eliminato ogni residuo di sporco si dovrà provvedere a passare la mano sulla parte dove insiste il graffio per valutarne la profondità. Se questo sarà a livello superficiale, allora sarà possibile effettuare la rimozione del graffio in autonomia con prodotti quali la pasta abrasiva, mentre se il danno avrà intaccato la carrozzeria in profondità sarà necessario rivolgersi ad uno specialista per poter togliere i graffi auto profondi.

Come si usa la pasta abrasiva?

Prima di tutto è necessario pulire accuratamente la superficie interessata dal danno e poi applicare la pasta abrasiva su un panno morbido, o anche su del cotone, e passare il prodotto con movimenti concentrici e delicati per qualche istante. Successivamente si dovrà rimuovere la pasta abrasiva con un panno pulito ed infine utilizzare una pezza umida per ripulire definitivamente la superficie interessata.

Come si tolgono i graffi poco profondi utilizzando vernice e pennello?

Innanzitutto è fondamentale trovare lo stesso identico colore presente sulla carrozzeria consultando il codice stampato in una targhetta posta all’interno della vettura. Per applicare la vernice sarà poi necessario munirsi di un pennello sottile con il quale cercare di coprire esclusivamente la parte di carrozzeria compromessa dal graffio.

Come si usa il polish graffi?

Il polish graffi è un ibrido tra la classica pasta abrasiva e la cera lucidante: sarà fondamentale applicarlo su un batuffolo di cotone e passare il prodotto delicatamente sulla superficie interessate. Per completare il lavoro a regola d’arte è consigliabile utilizzare dopo questo trattamento un polish lucidante.

Pubblicato il 18 June 2020
Condividi