Home \ Comprare & Vendere \ Recensioni Modelli \ Renault Megane R.S.: prezzi, dimensioni e prova su strada

Renault Megane R.S.: prezzi, dimensioni e prova su strada

Recensioni ModelliComprare & Vendere
Pubblicato il 3 April 2021
Condividi
La variante più prestazionale della compatta francese rappresenta una vera chicca nel suo segmento. Ha potenza da vendere e una dinamica di guida da sportiva di razza. Ecco la nostra prova su strada.

Se pensate che la Renault Megane R.S. sia semplicemente una normale due volumi di medie dimensioni con un motore più potente, assetto più rigido e freni maggiorati, beh, siete completamente fuoristrada. La Megane R.S., soprattutto in allestimento Trophy come quello oggetto di questa prova di Automobile.it, è una vera sportiva. Di quelle pensate per emozionare tra di cordoli di un circuito più che per fare bella figura all’aperitivo in centro. Si tratta di un’auto concreta che, pur rimanendo trasversale e sfruttabile nel quotidiano, sa anche essere incredibilmente efficace e divertente tra le curve. Merito soprattutto di soluzioni tecniche rare in questo segmento di mercato.

Ecco la scheda tecnica della nuova Renault Megane R.S.:

 Scheda Tecnica
 Numero posti 5
 Bagagliaio 384/1.247 litri
 Alimentazioni Benzina
 Classe Euro 6 D-Temp
 CV/kW  300/221
 Prezzo (da) 41.900 €
INDICE
Dimensioni
Esterni
Interni
Motorizzazioni
Consumi
Come va
Allestimenti
Perché comprarla
Prezzo

Nonostante le proporzioni siano quelle di una “normale” Megane, le dimensioni della variante firmata Renault Sport sono leggermente diverse. Il merito, oltre che dei nuovi paraurti, va anche e soprattutto alle carreggiate notevolmente allargate rispetto alle versioni più tranquille del modello. Grazie a queste modifiche, la lunghezza della Megane R.S. raggiunge i 4,36 metri mentre la larghezza è di 1,87 metri. Scende invece l’altezza totale della vettura, fermandosi a 1,42 metri.

Dimensioni
Lunghezza 4.364 mm
Larghezza 1.875 mm
Altezza 1.428 mm
Passo 2.672 mm

Basta una veloce occhiata per rendersi immediatamente conto che ci si trova al cospetto della più prestazionale delle Megane. La R.S. spicca nel panorama delle compatte sportive per la sua capacità di urlare tutto il suo potenziale prestazionale anche stando semplicemente ferma. Artefici di questo forte impatto visivo sono i parafanghi visivamente allargati per far rientrare nella sagoma della vettura i grandi cerchi da 19 pollici, “spinti verso l’esterno” dalle carreggiate allargate. Quelli davanti, inoltre, ospitano due scenografici sfoghi d’aria, preposti a dissipare il calore che si genera all’interno del vano motore.

Dal sapore decisamente sportivo anche i paraurti. Quello anteriore è caratterizzato dalle prese d’aria di grandi dimensioni, davanti alle quali fa bella mostra di se uno splitter che rimanda al mondo della Formula 1. Molto particolari le luci di posizione ricavate nelle prese d’aria laterali, che riproducono nella forma il logo di Renault Sport. Cattivo il posteriore. Al centro del paraurti spicca la presenza dello scarico, incorniciato da un grande estrattore, la cui funzione non è soltanto estetica. Partendo dall’asse posteriore, infatti, questo è realmente in grado di creare downforce per aumentare la stabilità della Megane R.S.

Gli interni della Megane R.S ricalcano nelle forme e nei contenuti quelli delle Megane meno potenti. Gli elementi che differenziano la R.S sono però i sedili a guscio firmati Recaro, che assicurano un’ottimo contenimento del corpo anche nella guida più sportiva, e il volante parzialmente in Alcantara con parte bassa tagliata. Non mancano poi elementi come la pedaliera in alluminio e la grafica del quadro strumenti dedicata.

Questa, infatti, è una delle principali novità dell’ultimo Model Year della Megane R.S. Il quadro strumento è ora interamente digitale: di base vengono proposte due differenti grafiche in base alla modalità di guida selezionata, ma queste possono essere ulteriormente modificate dal conducente, richiamando sul display specifici dati sul funzionamento della vettura. Per il resto, al centro della plancia resta il grande schermo del sistema di infotainment a sviluppo verticale, semplice da usare e dalla grafica molto chiara.

Con l’ultimo aggiornamento, l’unico motore disponibile per la Megane R.S. è il 1.8 turbo a quattro cilindri, accreditato di una potenza massima di 300 CV a 6.000 giri per 400 Nm di coppia a partire da 3.200 giri, abbinato alla sola trasmissione automatica a doppia frizione EDC a sei rapporti. Si tratta di un propulsore non solo molto potente, in grado di far scattare la Megane R.S. da 0 a 100 km/h in soli 5,7 secondi e di raggiungere una velocità massima di 255 km/h, ma anche molto tecnologico. Tra le soluzioni più interessanti troviamo la turbina montata su cuscinetti a sfera in ceramica, che permette di ridurre gli attriti, limitando notevolmente il turbo-lag.

Trattandosi di una sportiva, aspettarsi consumi contenuti da parte della Renault Megane R.S. sarebbe semplicemente stupido. Tuttavia, nonostante i 300 CV a disposizione, le medie non sono cos’ malvage. Il costruttore francese per la sua hothatch dichiara un consumo medio di 12,9 km/l. Noi, nel corso del nostro test, durante il quale non abbiamo di certo risparmiato la Megane, abbiamo fatto registrare una media di circa 10 km/l. Non male visto il potenziale prestazionale in gioco.

Per quanto verrebbe naturale cominciare dal motore per descrivere la nuova Renault Megane R.S. noi preferiamo partire da quello che è forse in grado di rendere così esclusiva ed efficace la più cattiva delle Megane: l’assetto. Tratto distintivo della R.S. è l’utilizzo delle quattro ruote sterzanti, con quelle posteriori che, fino a 60 km/h, girano controfase rispetto a quelle anteriori, per poi muoversi nella stessa direzione una volta superata questa velocità. Il tutto si traduce in inserimenti in curva fulminei e percorrenze precise e stabili, con il posteriore che non solo segue fedelmente la traiettoria impostata, ma aiuta anche a chiudere la curva agevolando poi l’uscita.

Renault Megane RS: prezzi, dimensioni e prova su strada 22

Insieme alle quattro ruote sterzanti, sulla variante Trophy lavora anche un differenziale autobloccante meccanico Torsen, che rende l’avantreno molto preciso soprattutto in inserimento, e contribuisce a limitare il pattinamento delle ruote quando in uscita di curva si affonda il piede sul gas. E qui, del resto, di potenza da tenere a basa ce n’è tanta. I 300 CV si sentono tutti, ma nonostante la sovralimentazione arrivano tutti piuttosto in alto. Il 1.8 da il meglio di se oltre i 4.000 giri, soglia oltre la quale urla con una voce profonda e gutturale in grado di inebriare qualsiasi appassionato, e che invoglia a spingere ancora più a fondo sul gas. Ottimo anche il cambio EDC. Non è dei più veloci disponibili sul mercato, ma permette comunque al 1.8 di esprimersi al meglio grazie alla precisione e la puntualità dei suoi innesti, tanto in salita quanto in scalata.

Renault Megane RS: prezzi, dimensioni e prova su strada 19

Degno di nota anche l’impianto frenante. Anche in questo caso i tecnici di Renault Sport hanno sfornato una chicca: L’impianto anteriore è costituito da due materiali: il disco è in acciaio, morso da una pinza in monoblocco a quattro pompanti, mentre la campana su cui questo è montato è in alluminio, per ridurre il peso delle masse non sospese. Meno 1,8 chilo per ruota per essere precisi. Il che si traduce in un peso complessivo non così alto per una vettura di questa categoria: poco più di 1.400 kg.

Due gli allestimenti previsti per la nuova Renault Megane RS, anche se per caratteristiche tecniche si potrebbero quasi definire due differenti modelli:

  • R.S.: molto ricca la dotazione, anche senza attingere alla lista optional.
  • Trophy: grazie ad alcune soluzioni tecniche si dimostra ancora più votata all’uso sportivo.

R.S.: tra le dotazioni di serie troviamo Alzacristalli anteriori e posteriori elettrici impulsionali, Avviso distanza di sicurezza (Distance Warning), Avviso superamento della linea di carreggiata (Lane Departure Warning), Badge specifico R.S., BOSE® Sound System con 10 altoparlanti, Cielo del tetto in armonia carbone scuro specifica R.S, Cerchi in lega da 18” ESTORIL Metal Grey, Climatizzatore automaco bi-zona, Cockpit sportivo ed ergonomico con sedili sport, Cruise control, Easy Access System, Fari Full LED anteriori e posteriori, Fari diurni a LED con firma C-Shape e indicatori di direzione
integrati, Parking Camera posteriore, Pedaliera sportiva in alluminio, Pinze freni Brembo grigie, Sistema multimediale Renault EASY LINK con Touchscreen 9,3” con sistema di Navigazione 3D e aggiornamenti automatici, Telaio Renault Sport 4 Control.

Trophy: agli equipaggiamenti di serie su R.S. la Trophy aggiunge alcuni elementi quasi tutti di stampo tecnico. Cerchi in lega 19” JEREZ tritono, Differenziale meccanico Torsen a slittamento limitato, Dischi freni bi-materiale, Pinze dei freni rosse, Sedili anteriori riscaldabili, Telaio Cup.

  • Prestazioni: La perfetta messa a punto di telaio e motore rendono la Megane R.S. una delle migliori compatte a trazione anteriore sul mercato.
  • Design: la Megane R.S. fa di tutto per non nascondere il suo potenziale prestazionale anche alla vista.
  • Dotazioni: molto ricca la dotazione proposta di serie.

Di seguito ecco il listino prezzi della Renault Megane R.S. aggiornato ad Aprile 2021:

Renault Megane R.S. Prezzi
R.S. TCe 300 EDC 41.900 €
R.S. TROPHY TCe 300 EDC 46.000 €

 

Pubblicato il 3 April 2021
Condividi