Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Novità Alfa Romeo: ecco i modelli in arrivo nel 2020

Novità Alfa Romeo: ecco i modelli in arrivo nel 2020

Acquisto AutoComprare & Vendere
Pubblicato il 2 December 2019
Condividi
Giulia e Stelvio MY 2020 sono le novità Alfa Romeo per il 2020. Scopriamo gli aggiornamenti.

Quando si parla di Alfa Romeo si tocca sempre un nervo scoperto. Gli appassionati della Casa, infatti, da anni sognano un rilancio dell’immagine del brand e l’introduzione sul mercato di un modello come la Giulia, dotata finalmente di trazione posteriore, ha fatto sperare nell’inizio di un nuovo capitolo.

L’illusione, purtroppo è durata poco. In occasione della presentazione del piano industriale nel 2018 era stato previsto un deciso ampliamento della gamma con l’introduzione del restyling della Giulietta, di un Suv compatto per il segmento C, della Giulia, della Stelvio, di una Suv di segmento E, e della sportive GTV e 8C, ma il nuovo piano industriale recentemente comunicato dai vertici di FCA ha spento ogni entusiasmo.

Dai programmi della Casa del biscione sono stati cancellati due modelli che avrebbero potuto rilanciare l’immagine di marchio premium, ovvero la GTV e la 8C, mentre sono state previste come novità Alfa Romeo il restyling della Giulia e della Stelvio oltre all’introduzione sul mercato nel 2020 della Tonale e nel 2022 di una B-UV.

Dal listino della Casa scomparirà quindi la Giulietta che, così come avvenuto recentemente per la Mito, non verrà rimpiazzata da alcun modello, mentre il SUV di categoria superiore alla Stelvio previsto nel piano industriale del 2018 è stato definitivamente accantonato.

Le novità Alfa Romeo hanno quindi previsto una razionalizzazione della gamma e una riduzione degli investimenti previsti così da non sovrapporre la gamma modelli ad altri marchi del Gruppo FCA. Il riferimento è ovviamente rivolto alle vetture della Maserati.

La recente fusione tra FCA e PSA aveva fatto sperare in una conferma dell’ampliamento della gamma Alfa Romeo grazie alla condivisione di piattaforme e componenti con il gruppo francese, ma ancora è presto per potersi lanciare in previsioni.

Di sicuro arriverà la Tonale, crossover compatto basato sulla piattaforma già utilizzata dalla Jeep Compass, ma pensare che una casa gloriosa come l’Alfa Romeo dovrà rinunciare a due vetture come la 8C e la GTV, che avrebbero contribuito ad un rilancio deciso dell’immagine del brand, fa male.

Nuova Alfa Romeo Giulia 2020

Tra le news Alfa Romeo che gli appassionati del marchio hanno potuto ammirare di recente c’è senza dubbio l’Alfa Romeo Giulia MY 2020.

Chi si attendeva un restyling di un modello entrato in commercio nel 2016 è rimasto deluso. La linea esterna della berlina del biscione, infatti, non è stata modificata mentre l’attenzione dei designer è stata dedicata agli interni.

Il look della nuova Alfa Romeo Giulia 2020 è quindi rimasto immutato e vede la presenza nel frontale del classico scudetto abbracciato da grandi fari privi, però, della tecnologia Full LED che, invece, dovrebbe fare il suo debutto il prossimo anno sulla Tonale.

I vertici della Casa del Biscione hanno deciso di rinnovare gli allestimenti. La Giulia MY 2020 potrà essere scelta nell’allestimento base oppure in quelli denominati Super, Business, Ti Sprint, Veloce e Veloce Ti.

I primi due allestimenti portano in dote cerchi da 17 pollici, mentre la TI (la cui sigla significa Turismo Internazionale) offre cerchi da 18″ ed interni con finiture in pelle e legno.

Abitacolo più contemporaneo sulla Sprint data la presenza nell’abitacolo di materiali nobili come la pelle e l’alluminio, mentre la Veloce si caratterizza per interni marcatamente sportivi grazie alla presenza di sedili specifici.

La Veloce TI, top di gamma, adotta i cerchi da 19″, mentre le finiture interne presentano dettagli in carbonio e i rivestimenti di pelle e Alcantara.

La nuova Alfa Romeo Giulia MY 2020 presenta anche quattro categorie di tinte esterne: Competizione, Metal, Solid e Old Timer. L’ultima gamma, inoltre, ha introdotto alcune varianti di colore che richiamano al glorioso passato della Casa come il Rosso 6V Villa d’Este e l’Ocra GT Junior.

Come abbiamo anticipato, le novità maggiori presentate dalla Alfa Romeo Giulia MY 2020 sono concentrate nell’abitacolo. La plancia, infatti, è stata ripensata senza stravolgere lo stile convincente del modello originario ma inserendo dettagli tecnologici come il nuovo schermo TFT da 7’’ posto al centro della strumentazione tramite il quale consultare un numero maggiore di informazioni comprese quelle inerenti gli ADAS.

Al centro della plancia è adesso presente un monitor da 8,8’’ touchscreen con grafica personalizzabile a widget con scroll orizzontale e può essere gestito anche tramite il controller rotativo nel tunnel centrale.

Aumentata anche la connettività. Grazie al pacchetto Alfa Connected Services è possibile inoltre sfruttare il My Assistant per contattare i soccorsi in caso di emergenza inviando la posizione del veicolo, mentre utilizzando il My Remote, grazie ad una app dedicata, è possibile controllare alcune funzioni della vettura da remoto tramite smartphone o smartwatch.

Presenti anche la funzione MyCar, tramite la quale tenere sotto controllo i parametri della Giulia, la funzione My Navigation, per inviare le destinazioni al veicolo e controllare punti di interesse, meteo, traffico e autovelox, la funzione My Wi-Fi, utile per condividere la connessione a bordo, e My Theft Assistance per l’antifurto.

La nuova Alfa Romeo Giulia 2020 presenta poi una consolle centrale ridisegnata e dotata ora di vani portaoggetti più capienti oltre all’aggiunta dello spazio riservato alla ricarica wireless dello smartphone. Migliorati anche gli elementi della leva del cambio, che presenta ora un rivestimento in pelle ed una placchetta con la bandiera tricolore. Nuovo anche il disegno del volante che adesso ospita anche i comandi degli ADAS.

Questi sono aumentati rispetto alla generazione precedente e consentono ora alla Giulia di raggiungere il livello 2 di guida autonoma. I dispositivi di assistenza alla guida presenti sono: il Driver Attention Assist, il Lane Keeping Assist, l’Active Blind Spot Assist, l’Active Cruise Control, il Traffic Sign Recognition con Intelligent Speed Control, il Traffic Jam Assist e l’Highway Assist.

Nuova Alfa Romeo Stelvio 2020

Tra le novità Alfa Romeo 2020 non c’è solo l’aggiornamento della Giulia, ma anche quello relativo alla Stelvio.

Anche in questo caso non si è voluto stravolgere uno stile esterno in linea con il linguaggio stilistico adottato dalla Casa di Arese, ma si è preferito intervenire sugli interni migliorando sia la tecnologia a bordo che la qualità percepita.

Così come per la Giulia, anche per l’Alfa Romeo Stelvio 2020 è presente un display da 7’’ al centro della strumentazione ed il monitor touchscreen da 8,8’’ pollici al centro della plancia dedicato al rinnovato sistema di infotainment compatibile sia con Apple CarPlay che con Android Auto.

Sfruttando la connessione wifi è possibile connettere contemporaneamente fino ad 8 dispositivi ed inoltre, anche sulla Stelvio, è stato inserito l’alloggiamento dedicato per la ricarica wireless dello smartphone.

La rotella tramite la quale comandare il sistema di infotainment è adesso realizzata con un materiale differente che aumenta la percezione di qualità al tatto, mentre il pulsante che aziona il freno di stazionamento è stato adesso spostato alla sinistra della leva del cambio.

Anche sulla nuova Alfa Romeo Stelvio 2020 sono previsti gli stessi ADAS della Giulia portando così la classificazione della guida autonoma al livello 2.

Inalterata, infine, la gamma motori che prevede tra i diesel il 2.2 declinato nelle varianti da 160, 190 e 210 CV e  tra i benzina il 2.0 litri offerte nelle versioni da 200 e 280 CV. Per le versioni benzina da 200 CV e diesel da 160 e 190 CV è possibile scegliere per la sola trazione posteriore, mentre per tutte le altre è disponibile unicamente quella integrale.

 

Pubblicato il 2 December 2019
Condividi