Home \ Cura & Manutenzione \ Come funziona? \ Foglio rosa: ecco cos’è e come funziona

Foglio rosa: ecco cos’è e come funziona

Come funziona?Cura & Manutenzione
Pubblicato il 21 May 2019
Condividi
Superato l’esame teorico viene rilasciato il foglio rosa per preparasi al superamento dell’esame pratico.

Il conseguimento della patente di guida segna un momento importante per ogni automobilista. Dal superamento dell’esame, infatti, si potrà liberamente circolare su strada pur rispettando alcuni limiti imposti per i primi anni dal Codice della Strada. Prima di conseguire la patente, tuttavia, l’allievo può esercitarsi alla guida di vetture su strada grazie al foglio rosa. Scopriamo che cos’è questo documento e quali vincoli devono essere rispettati dai neopatentati.

INDICE
 Foglio Rosa patente B
 Foglio Rosa patente A
 Foglio Rosa: passeggeri
 Limitazioni foglio rosa 
 Rinnovo foglio rosa

Una volta superato l’esame di teoria, per consentire al candidato di effettuare la pratica su strada, viene rilasciato il foglio rosa. Grazie a questo documento, il soggetto che dovrà ancora sottoporsi all’esame di guida, potrà ampliare la sua esperienza su strada mettendosi al volante di un veicolo con al suo fianco un soggetto già munito di patente.

L’articolo 122 del Codice della Strada dispone che la pratica di guida con il foglio rosa possa essere svolta esclusivamente in presenza di un accompagnatore munito di patente B da almeno 10 anni e con età non superiore ai 65 anni.

Foglio rosa: ecco cos’è e come funziona 1

Le esercitazioni devono essere svolte in luoghi poco frequentati ed i limiti di velocità imposti sono di 90 km/h sulle strade extraurbane principali e 100 km/h in autostrada. Sulla vettura che si utilizza durante la guida con foglio rosa deve essere esposta la regola “P” per avvisare gli altri automobilisti della presenza di un guidatore inesperto.

La durata del foglio rosa patente B è di sei mesi ed in questo lasso di tempo il candidato ha a disposizione due tentativi per superare l’esame pratico. Se si fallisce la prova su strada viene rilasciato un nuovo foglio rosa e le tempistiche per conseguire la patente di guida sono le medesime.

Prestate massima attenzione nel rispettare tutte le norme del Codice della Strada poiché le multe sono molto salate e variano da 419 a 1.682 euro.

Per poter condurre determinate tipologie di motocicli è fondamentale conseguire la patente A, A1 o AM. Anche in questo caso, così come per la patente B, è previsto il rilascio del foglio rosa.

Se si deve superare l’esame di guida per il conseguimento della patente AM si deve valutare con attenzione le differenti limitazioni a seconda che si tratti di ciclomotori a due ruote, oppure di ciclomotori a tre o quattro ruote. Per i primi, infatti, è imposto il vincolo di effettuare la pratica di guida in luoghi poco frequentati, e la valutazione circa la situazione del traffico non è imposta a priori ma deve essere valutata di volta in volta. Nessun limite, invece, è previsto per gli orari nei quali effettuare la pratica di guida.

Il nostro Codice della Strada prevede una sanzione amministrativa pari a 78 euro in caso di violazione del dettato normativo.

Se, invece, la guida con foglio rosa moto è finalizzata alla conduzione di un ciclomotore a 3 o 4 ruote con omologazione per il trasporto di un passeggero, è fondamentale che al fianco del conducente sia presente a bordo un passeggero dotato di patente B da almeno 10 anni e che abbia un età non superiore ai 65 anni.

In questo caso, quindi, si applicano gli stessi obblighi già visti per il foglio rosa patente B dato che ci si trova alla guida delle microcar, e sarà analogamente obbligatorio l’affissione del contrassegno con la lettera “P”.

Così come per il foglio rosa patente B, anche per il foglio rosa per i ciclomotori la validità del documento è pari a sei mesi dalla data di rilascio.

Se, invece, si supera l’esame teorico per il conseguimento della patente di guida A1 è bene avere presente i differenti limiti previsti per questa tipologia di foglio rosa rispetto alla normativa indicata per il foglio rosa patente A.

Nello specifico, l’esercitazione di guida con il foglio rosa nel caso di conseguimento della patente A1 prevede l’uso di moto che abbiano le stesse caratteristiche di quelle che potranno essere condotte dopo aver conseguito la patente, ovvero moto con cilindrata massima di 125cc e potenza non superiore agli 11 kW.

Per quel che riguarda invece il foglio rosa rilasciato dopo il superamento dell’esame di teoria per la patente A, non sono previsti limiti di cilindrata e di potenza massima. Per superare l’esame pratico si dovrà condurre una moto di almeno 600cc di cilindrata e con potenza uguale o superiore ai 40 kW.

Anche nel caso di guida con foglio rosa prima del conseguimento delle patenti A1 e A, valgono le stesse regole della patente AM, sia per quanto riguarda il limite di guida in luoghi non trafficati, sia per quanto concerne il trasporto di passeggeri. Così come per il foglio rosa patente B, anche per il foglio rosa patente A la validità del documento è di sei mesi dalla data di rilascio.

Qualora abbiate conseguito il foglio rosa, avrete la possibilità di trasportare dei passeggeri con voi in auto. Tuttavia, uno di questi, dovrà necessariamente essere un accompagnatore con patente in corso di validità da almeno 10 anni, un’età inferiore ai 65 anni e requisiti psicofisici adeguati.

Il soggetto munito di foglio rosa che trasporti passeggeri non potrà percorrere le strade extraurbane principali e le autostrade e non potrà circolare con altri passeggeri da mezz’ora dopo il tramonto fino a mezz’ora prima dell’alba.

Il conseguimento del foglio rosa comporta delle limitazioni che devono essere scrupolosamente osservare per non incorrere in sanzioni amministrative importanti.

In primo luogo è fondamentale che il soggetto dotato di foglio rosa non si metta alla guida del veicolo da solo ma sia sempre affiancata da una persona in possesso della patente B o di categoria superiore da almeno 10 anni e con età inferiore a 65 anni.

Analogamente, è importante rispettare i limiti di velocità identici a quelli applicati per i neopatentati. Il candidato munito di foglio rosa, quindi, non potrà superare i 90 Km/h sulle strade extraurbane principali ed i 100 Km/h in autostrada.

Si deve evidenziare inoltre che, una volta in possesso di foglio rosa, il soggetto in procinto di sostenere l’esame di guida dovrà effettuare 2 ore di esercitazione alla guida in autostrada affiancato da un istruttore superando la velocità di 50 km/h utilizzando la 5ª marcia e adeguando le marce alla velocità; 2 ore di esercitazione alla guida in strade extraurbane utilizzando il veicolo ed il motore a regime di coppia massima consumando e inquinando il minimo possibile; 2 ore di esercitazione alla guida con visione notturna circolando su strade urbane strette e larghe, con veicoli parcheggiati ai lati e no, affrontando incroci regolati da segnaletica verticale e da impianti semaforici.

I soggetti che abbiano superato la prova teorica e, dopo aver ottenuto il foglio rosa, non abbiano superato o eseguito la prova di guida entro i sei mesi di validità del foglio rosa, potranno richiederne un altro ritentando l’esame pratico della patente B senza dover sostenere daccapo l’esame teorico.

La richiesta di rinnovo foglio rosa può essere effettuata una sola volta. In caso di mancato superamento delle due prove di guida, nell’arco di validità di sei mesi del secondo foglio rosa, il candidato dovrà obbligatoriamente ripetere l’esame teorico.

L’istanza dovrà essere presentata entro e non oltre il secondo mese dalla data di scadenza del precedente foglio rosa e non prima del giorno successivo a quello di scadenza della precedente autorizzazione. Tuttavia questa può essere anche presentata prima se si è stati bocciati due volte all’esame di guida, o se chi non ha passato la prima prova pratica non ha tempo di sostenere la seconda perché manca meno di un mese alla scadenza del foglio rosa.

Nelle due prove consentite, infatti, al mancato superamento della prima, deve decorrere almeno un giorno e un mese per provare il secondo tentativo.

 

Pubblicato il 21 May 2019
Condividi