Home \ Cura & Manutenzione \ Manutenzione Auto \ Serbatoio GPL: cambio bombola e costi per la sostituzione

Serbatoio GPL: cambio bombola e costi per la sostituzione

Cura & Manutenzione Manutenzione Auto
Pubblicato il 27 September 2018
Condividi
Tutto sulla sostituzione del serbatoio GPL

Sempre più automobilisti, complice il costante aumento del prezzo dei carburanti, hanno scelto negli ultimi anni di acquistare una vettura dotata di impianto GPL o di convertire la propria auto a questa alimentazione per ridurre notevolmente i costi di gestione. Chi decide di adottare il serbatoio GPL sulla propria vettura deve conoscere i vincoli imposti dal legislatore sulla sostituzione di questo componente ed i costi correlati.

Sostituzione serbatoio GPL

Il serbatoio delle auto dotate di impianto GPL ha una “data di scadenza” di dieci anni. Trascorso questo termine, che decorre dall’immatricolazione della vettura, oppure dall’installazione dell’impianto a GPL nel caso di installazione successiva.

Se oltre alla sostituzione bombola GPL si procede al cambio di altri elementi dell’impianto, sarà obbligatorio eseguire nuovamente la prova idraulica.

La normativa comunitaria che ha disciplinato la durata e la sostituzione del serbatoio GPL è la ECE/ONU 67/01. Questa prevede particolari dispositivi per garantire la massima sicurezza in ogni situazione ed ha introdotto anche una valvola che interrompe il flusso di gas in uscita dal serbatoio GPL quando non è inserita la chiave nel quadro.

bottone-desktop-auto-gpl
bottone-mobile-auto-gpl

Cambio bombola GPL

La sostituzione serbatoio GPL è un’operazione soggetta a collaudo. In questo caso si dovrà presentare la domanda per effettuare lo stesso utilizzando il modello TT 2119.

Oltre a questa richiesta sarà fondamentale produrre la dichiarazione di installazione a norma, rilasciata dall’installatore autorizzato dalla Motorizzazione, nonché la documentazione tecnica del nuovo serbatoio GPL e le attestazioni dei versamenti effettuati.

La spesa per questi ultimi non è assolutamente eccessiva ed è pari a 57 euro così suddivisi. 25 euro dovranno essere versati sul conto corrente 9001, mentre 32 euro andranno versati sul conto 4028.

Una volta sbrigate tutte queste pratiche burocratiche, si potrà prenotare la data in cui sottoporre l’auto al collaudo.

Successivamente, verrà ritirata la carta di circolazione e verrà rilasciato un permesso provvisorio valido per la circolazione e per il successivo ritiro del duplicato della carta di circolazione. Se il nuovo serbatoio GPL supererà il collaudo senza problemi sarà necessario attendere circa un mese per poter ottenere il libretto di circolazione aggiornato.

Costo sostituzione bombola GPL

Ciò che più spaventa chi si avvicina alle auto dotate di serbatoio GPL è il costo richiesto per il cambio bombola GPL.

La spesa per completare questa operazione si aggira attorno ai 500 euro, ma è possibile anche optare per un serbatoio GPL prodotto da altre marche e meno costoso. In questo caso sarà necessario il nulla osta della Casa che ha un costo di circa 150 euro.

Il costo sostituzione bombola GPL dopo 10 anni, può anche aumentare qualora si riveli necessario cambiare altre componenti. Inoltre bisogna considerare anche il costo della manodopera oltre ai versamenti per il disbrigo delle pratiche burocratiche, ma il risparmio garantito dal GPL ammortizza decisamente queste spese.

Bisogna fare attenzione a non confondere la sostituzione serbatoio GPL con quella relativa alle vetture a metano perché, in quest’ultima caso, la durata dell’impianto è di 5 anni se di costruzione nazionale e di 4 anni se di costruzione europea.

bottone-desktop-auto-gpl
bottone-mobile-auto-gpl

Pubblicato il 27 September 2018
Condividi