CARATTERISTICHE

Da quando è stata lanciata sul mercato la Dacia Duster ha subito conquistato una buona fetta di mercato riuscendo a colpire tutti quegli automobilisti che guardano più alla sostanza che alla forma. L’arrivo della nuova generazione della Dacia Duster ha rinfrescato l’immagine del crossover della casa rumena, grazie a uno stile più in linea con i gusti europei e prezzi decisamente alla portata di molte tasche.

La nuova Dacia Duster è leggermente cresciuta rispetto alla versione originale e adesso misura 4341 millimetri di lunghezza, 1804 millimetri di larghezza ed è alta 1693 millimetri. L’altezza libera da terra è di 21 centimetri e, se si sceglie la Dacia Duster 4X4 con motore 1.6 benzina da 115 cavalli, si possono affrontare anche percorsi su terreni accidentati senza particolare fatica.

Gli interni della nuova Dacia Duster si caratterizzano per la presenza di plastiche rigide e un design non particolarmente ricercato ma orientato verso la praticità. La maggiore novità rispetto alla precedente generazione riguarda il posizionamento dello schermo dell’ infotainment adesso in posizione rialzata e di più facile visione. Colpisce anche il rinnovato disegno delle manopole del climatizzatore, maggiormente appaganti anche al tatto, così come l’aumento di 2 centimetri della lunghezza dei sedili a tutto vantaggio del comfort.

La nuova Dacia Duster ha beneficiato di una rinfrescata al design che l’ha svecchiata decisamente rispetto al modello precedente pur mantenendo i connotati da Crossover dura e pura.

Il frontale - La principale modifica percepibile riguarda il frontale della Dacia Duster. I gruppi ottici presentano adesso un design a freccia che si integra perfettamente con la nuova mascherina dotata di elementi cromati che regalano un tocco di eleganza al modello. Importante la protezione sottoscocca che integra la presa d’aria del radiatore ed è abbracciata dalle luci fendinebbia.

La vista laterale - Anche la zona laterale della Dacia Duster presenta delle novità, specie nella parte dedicata ai finestrini, adesso più piccoli, e un parabrezza maggiormente inclinato che regala uno stile più dinamico. Importante il disegno dei passaruota, decisamente massiccio, che sottolinea l’indole da fuoristrada della Dacia Duster.

Il posteriore - Anche il lato B della Dacia Duster è stato rinnovato e la modifica che balza subito agli occhi riguarda il nuovo disegno dei fari, squadrati e di vaga ispirazione Jeep. Più barocco il design della zona dedicata al portatarghe, forse la parte meno riuscita della vettura dove i contrasti tra pieni e vuoti si alternano in modo confuso. La protezione sottoscocca riprende il design dell’anteriore e integra un finto diffusore in plastica che regala un tocco di sportività al SUV made in Dacia.

La gamma motori della nuova Dacia Duster presenta un propulsore benzina da 1.6 litri e 115 cavalli abbinato a un cambio manuale a 5 marce e disponibile sia nella versione con trazione integrale che in quella a trazione anteriore. Per quanto riguarda la Dacia Duster GPL, il motore benzina è in attesa dell’omologazione per l’utilizzo con la doppia alimentazione. Nella descrizione della scheda tecnica della Dacia Duster meritano particolare attenzione i motori diesel dCi da 1,5 litri con potenze che variano da 90 a 115 cavalli. In questo caso il cambio manuale a sei marce è disponibile con la versione meno potente, mentre quella più prestazionale può essere abbinata anche con il cambio EDC a doppia frizione e 6 rapporti ed alla trazione integrale. La Dacia Duster promette consumi interessanti. Secondo i dati rilasciati dal costruttore, la nuova Dacia Duster consente di percorrere 4,4l/100 Km nel ciclo urbano, 4,7 nel ciclo extraurbano e 4,7 nel ciclo misto.

La nuova Dacia Duster prevede quattro allestimenti tra i quali scegliere: Access, che nel precedente modello era denominato Duster, poi Essential, Comfort e il top di gamma Prestige. Il modello base è decisamente scarno e prevede di serie esclusivamente il controllo di trazione. Il nostro consiglio è di puntare a versioni maggiormente accessoriate quali l’Essential che offre il bluetooth e i fendinebbia. Chi volesse portarsi a casa la nuova Dacia Duster con un buon livello di accessori può puntare sull’allestimento Comfort o Prestige che prevedono di serie anche l’aria condizionata, i cerchi in lega, il cruise control, il navigatore satellitare e i sensori di parcheggio.

PREZZI

Come detto, uno dei punti di forza della Dacia Duster è il prezzo. Il crossover della casa rumena controllata da Renault si è posto sul mercato con una politica aggressiva che ha riscontrato l’attenzione degli automobilisti. La versione base della Dacia Duster parte da soli 11.900 euro, ma si deve considerare che l’allestimento Access ha di serie il solo controllo di trazione, mentre con un prezzo di partenza di 12.600 euro si può acquistare la versione Essential, anche questa con una dotazione non particolarmente ampia. I due modelli meglio equipaggiati, la Dacia Duster Comfort e la Dacia Duster Prestige, sono quelli da tenere in considerazione in previsione dell’acquisto. A fronte di una dotazione di serie particolarmente completa, la Comfort viene offerta con il prezzo di partenza di 14.300 euro, mentre per portarsi a casa la Prestige sarà necessario preventivare un prezzo base di 15.300 euro.

Dacia Duster benzina Prezzi
Duster 1.6 SCe S&S 4x2 Access CV 114 € 11.900
Duster 1.6 SCe S&S 4x2 Essential CV 114 € 12.600
Duster 1.6 SCe S&S 4x2 Comfort CV 114 € 14.300
Duster 1.6 SCe S&S 4x2 Prestige CV 114 € 15.300
Dacia Duster diesel Prezzi
Duster 1.5 dCi 8V S&S 4x2 Essential CV 90 € 14.100
Duster 1.5 dCi 8V 110 S&S 4x2 Essential CV 109 € 14.600
Duster 1.5 dCi 8V 110 CV S&S 4x2 Comfort CV 109 € 16.300
Duster 1.5 dCi 8V 110CV S&S 4x2 Prestige CV 109 € 17.300
Duster 1.5 dCi 8V 110 S&S 4x4 Essential CV 109 € 16.600

Tutti i prezzi sono aggiornati ai listini ufficiali di Giugno 2018