Home \ Comprare & Vendere \ Recensioni Modelli \ Volkswagen T7: prezzi, dimensioni e caratteristiche

Volkswagen T7: prezzi, dimensioni e caratteristiche

Recensioni ModelliComprare & Vendere
Pubblicato il 21 June 2021
Condividi
In arrivo entro la fine dell’anno il nuovo Volkswagen T7, l’erede del Bulli, sarà assemblato sulla piattaforma MQB e sarà anche ibrido plug-in.

L’attesa sta finendo. La nuova generazione del Volkswagen T7 è attesa per la fine dell’anno ed è pronta a portare con se un enorme carico di novità. L’erede del Bulli sarà infatti il primo ad essere costruito appositamente per il trasporto passeggeri, adottando la stessa piattaforma MQB di Golf e Caddy, invece di essere derivato da un veicolo commerciale. Questa rivoluzione permette al multispazio tedesco di dotarsi di un equipaggiamento all’avanguardia, completo di tutti i più recenti dispositivi di sicurezza e di assistenza alla guida.

Ecco la scheda tecnica del nuovo Volkswagen T7:

 Scheda Tecnica
 Numero posti 7
 Bagagliaio (da) 496 litri
 Alimentazioni benzina/diesel/plug-in
 Classe Euro 6d
 CV/kW (da) 136/100
 Prezzo (da)

 

INDICE
Dimensioni
Esterni
Interni
Motorizzazioni
Consumi
Allestimenti
Perché comprarla
Prezzo

Le dimensioni del nuovo Volkswagen T7 sono generose, come giusto aspettarsi da un veicolo che punta su praticità e spazio a bordo (fino a 7 persone). Il furgone verrà offerto in due misure: un modello più corto, lungo 497 cm, e uno più lungo, che dovrebbe raggiungere i 517 cm.  L’altezza di 190 cm e la larghezza di 194 cm regalano poi tutto lo spazio necessario a bordo: in configurazione a 7 posti rimane uno spazio di 496 litri nel bagagliaio, che raggiunge i 1.844 litri se viene abbattuta la terza fila di sedili.

Dimensioni 
Lunghezza 4.973 mm
Larghezza 1.941 mm
Altezza 1.903 mm
Passo 3.124 mm

Il design del nuovo Volkswagen T7 riprende gli stilemi che hanno contraddistinto fin qui la famiglia di van, ma data la sua vocazione come MPV si ammorbidiscono le forme squadrate tipiche dei veicoli commerciali. Il muso, proteso in avanti come nel T4, è ben suddiviso in due sezioni, separate da un elemento orizzontale in cui trovano spazio i gruppi ottici e, al centro, lo stemma VW.

Sui fianchi, dove si notano gli ampi cristalli, emerge ancora di più l’essenzialità del design del veicolo: a movimentare la figura troviamo solo la bassa linea di cintura. Il retro fa invece riemergere più chiaramente l’animo da furgone, con un disegno quadrato dove spiccano il grande lunotto posteriore e, nuovamente al centro e indicato dai fari, lo stemma della casa.

L’abitacolo del nuovo VW T7 è il posto in cui si assiste alla vera rivoluzione. Gli interni curati ricordano quelli delle più recenti autovetture del marchio tedesco, discostandosi parecchio dall’aspetto che contraddistingueva i vecchi Transporter dall’animo commerciale. Sulla plancia si fanno notare il display dell’infotainment e il quadro strumenti digitale, che spunta dietro al volante multifunzione a tre razze.

Per aumentare la versatilità del multivan, in seconda fila vengono posizionati solo due sedili, che possono scorrere su binari che corrono per tutta la lunghezza dell’abitacolo aumentando a piacimento lo spazio a disposizione. Questi sono inoltre separati da un bracciolo con portabicchieri e tavolini ripiegabili, uno per passeggero. I tre posti rimanenti vengono quindi relegati alla panca della terza fila, spostabile a piacimento grazie allo stesso sistema di binari.

Inizialmente, entro la fine dell’anno, saranno disponibili esclusivamente motorizzazioni benzina e plug-in. Tra le prime troviamo un 1.5 TSI da 136 CV e un più prestante 2.0 TSI da 204 CV. I modelli plug-in, invece, combineranno un turbobenzina 1.4 litri TSI con un piccolo motore elettrico, alimentato da una batteria da 13 kWh, per una potenza complessiva di 218 CV. Prevista per il 2022 anche una versione diesel, che dovrebbe contare su un 2.0 litri TDI da 150 CV.

Grande novità rispetto al passato, i propulsori saranno accoppiate di serie al cambio automatico DSG, a 6 rapporti nelle versioni plug-in e a 7 rapporti per le altre, con trazione anteriore.

Per il momento la casa tedesca non ha ufficializzato i dati sui consumi, che sono attesi nei prossimi mesi, quando si procederà con l’omologazione del nuovo T7.

Volkswagen T7: allestimenti

Attualmente non sono disponibili molte informazioni sugli allestimenti che saranno presenti a listino per il nuovo T7, ma l’equipaggiamento di serie sarà in ogni caso molto ricco. Di serie il monitoraggio dell’area anteriore comprensivo di City Emergency Braking, il Dynamic Road Sign Display, il sistema di mantenimento della corsia e il cruise control, l’IQ.DRIVE Travel Assist (guida semiautomatica da 0 a 210 km/h e che unisce Adaptive Cruise Control e Lane Assist attivo), infotainment connesso Ready 2 Discover.

  • Versatile: per famiglie numerose o sportivi in vacanza, il nuovo multivan risponde a una moltitudine di esigenze grazie ad un alto grado di personalizzazione nella disposizione interna.
  • Equipaggiamento: la nuova piattaforma MQB ha permesso di dotare il veicolo dei più moderni ADAS, un grande salto in avanti rispetto alle generazioni passate.
  • Ibrida: nonostante la massa importante del veicolo, la motorizzazione plug-in permette di migliorare l’efficienza e abbattere i consumi.

Volkswagen non ha ancora comunicato il listino prezzi ufficiale del nuovo Multivan T7, il cui arrivo in concessionaria è previsto per la fine dell’anno.

Pubblicato il 21 June 2021
Condividi