Home \ Pratiche Auto \ Burocrazia \ Come risparmiare sull’assicurazione auto

Come risparmiare sull’assicurazione auto

Pratiche AutoBurocrazia
Pubblicato il 15 January 2018
Condividi
I prezzi delle assicurazioni in Italia continuano ad essere superiori rispetto a quelli applicati in Francia, Spagna e Germania. Tuttavia, seguendo alcuni semplici consigli, è possibile risparmiare.

I prezzi delle assicurazioni in Italia continuano ad essere superiori rispetto a quelli applicati in Francia, Spagna e Germania. Tuttavia, seguendo alcuni semplici consigli, è possibile risparmiare.

Come risparmiare con l’assicurazione auto: cambiare frequentemente compagnia

Tenendo presente che nel nostro Paese sono più di 40 le compagnie operanti nel mercato assicurativo, cambiare più volte la compagnia di riferimento può rivelarsi una strategia vincente per risparmiare anche importi considerevoli. Trattandosi di un mercato estremamente competitivo, non sono rare le promozioni, sia in termini di riduzione dei costi che di offerte di servizi aggiuntivi gratuiti. Questa è la strada scelta da diverse compagnie per aumentare il bacino di utenze. Grazie all’abolizione del tacito rinnovo, avvenuta nel 2013, passare ad una nuova compagnia è molto semplice. Non è più necessaria, infatti, una disdetta del contratto vigente che, semplicemente, scadrà una volta arrivato alla scadenza annuale.

Come risparmiare sulla RC Auto attraverso le assicurazioni online

La diffusione di internet ha portato alla nascita di diverse assicurazioni online. Il fatto di non avere una sede fisica, e la possibilità di operare senza ricorrere ad agenti commerciali, permette alle agenzie delle compagnie assicurative online di ammortizzare i costi, inclusi quelli di gestione delle pratiche per la polizza. Tuttavia, è importante verificare che il contratto non comprenda automaticamente un’assicurazione accessoria “preselezionata”. Le assicurazioni online hanno anche il vantaggio di poter essere attivate in pochi click.

Gli elementi che determinano il premio assicurativo

Analizzando l’RC Auto, il premio assicurativo viene calcolato in base alle probabilità di una vettura nel provocare incidenti, determinata tenendo conto dei seguenti fattori:

  • Precedenti alla guida
  • Potenza dell’auto
  • Età di chi richiede l’assicurazione
  • Luogo di residenza del richiedente

È importante ricordare come anche i km percorsi in un anno siano in grado di influire notevolmente sui costi assicurativi. Le persone abituate a guidare giornalmente per recarsi al lavoro, anche se desiderano risparmiare, non dovrebbero comunque rinunciare a sottoscrivere la garanzia “Infortuni del Conducente”. Non è raro, per le compagnie assicurative, attivare convenzioni con le carrozzerie, proponendo ai clienti apposite clausole di risarcimento in forma specifica. Accettandole, è possibile ridurre il costo associato alla polizza. Si ricorda, infine, che le assicurazioni riservano quasi sempre prezzi maggiorati e clausole speciali per i neopatentati.

Il confronto tra le diverse compagnie

Chi ha tempo a disposizione può valutare le proposte delle diverse compagnie assicurative, al fine di spuntare il prezzo migliore. Per farlo dovranno essere messi a confronto alcuni parametri come prezzo, franchigia e massimali. Il prezzo è un indicatore interessante, ma solo quando servizi e garanzie offerti dalla compagnie sono i medesimi. Per quello che concerne i massimali, i minimi fissati per legge sono:

  • 1 milione di euro per danni alle cose
  • 5 milioni di euro per danni alle persone

Lo scoperto franchigia e l’opzione di guida esclusiva

Chi non ha le idee chiare su come risparmiare sulla polizza auto dovrebbe innanzitutto controllare se nel contratto di assicurazione è prevista o meno l’opzione franchigia. In molte occasioni viene offerto lo “scoperto franchigia”, attraverso il quale è possibile ridurre il premio assicurativo. Tuttavia, in questi casi il rischio è di ritrovarsi con uno scoperto di diverse centinaia di euro qualora si verifichi un incidente. Quando un veicolo viene guidato da un’unica persona, risulta conveniente selezionare l’opzione guida esclusiva, attivabile se il contraente della polizza è proprietario del veicolo e unico guidatore. Occorre ricordarsi che la compagnia assicurativa pagherà i danni conseguenti ad un incidente anche se alla guida si trovava un’altra persona. Successivamente, però, potrà rifarsi sul contraente.

Come ottenere un risparmio sull’assicurazione auto con la scatola nera

Per ottenere sconti non indifferenti è possibile accettare di installare sul veicolo la scatola nera, un dispositivo adottato per contrastare le truffe. Le versioni più recenti di tale strumento consentono alle compagnie di tracciare un vero e proprio profilo dello stile di guida del richiedente, elemento del quale si terrà conto per eventuali futuri rinnovi.

Il risparmio sull’assicurazione auto con satellitare

Per risparmiare sui costi della polizza furto/incendio è utile fornire più indicazioni possibili in merito ai sistemi antifurto adottati. In particolare, la presenza di sistemi satellitari, capaci di offrire maggiori garanzie sul piano della sicurezza, permettono di spuntare ottimi sconti.

L’importanza della classe di merito nei costi assicurativi

Una parte fondamentale del costo della RC Auto è determinata dalla classe di merito. In caso di prima immatricolazione viene applicata la classe CU14. Grazie alla Legge Bersani, tuttavia, chi vive in famiglia ed è in procinto di acquistare la prima auto ha la possibilità di vedersi assegnare la classe di merito di un familiare. Occorre comunque considerare che ultimamente, alcune compagnie tendono a far pagare un premio più alto a chi ha raggiunto una classe di merito più alta “ereditandola”, garantendo premi più bassi a chi ha ottenuto la medesima classe “per merito”.

Pubblicato il 15 January 2018
Condividi