Home \ Pratiche Auto \ Burocrazia \ Bollo auto Veneto: tutto quello che c’è da sapere

Bollo auto Veneto: tutto quello che c’è da sapere

Pratiche AutoBurocrazia
Pubblicato il 18 January 2021
Condividi
Tutte le informazioni utili per il pagamento della bollo auto in Lombardia

Il pagamento del bollo auto è riservato a tutti coloro che possiedono un veicolo iscritto nei registri di immatricolazione. Il pagamento del bollo è obbligatorio per tutti i veicoli con età inferiore ai 30 anni, in varie modalità e con alcune eccezioni. Queste sono le disposizioni generali di legge in vigore anche in Veneto.

Parlando di eccezioni: sono esenti i soli veicoli destinati a persone disabili e quelli utilizzati per prestare servizi utili alla comunità, come ad esempio i mezzi destinati al soccorso, alle attività di spurgo o alla raccolta rifiuti. In Veneto è stata stabilita l’esenzione dal pagamento del bollo anche per i veicoli elettrici e ibridi. I primi sono esentati per i primi cinque anni alla prima immatricolazione, i secondi per i primi tre anni.

Il primo pagamento del bollo deve essere effettuato entro un mese dall’immatricolazione. O meglio, entro la fine del mese successivo. Da quel momento, ogni anno, entro la fine del mese di prima immatricolazione si deve provvedere al rinnovo. La regione invia comunque un promemoria cartaceo per permettere ai cittadini di non rischiare sanzioni.

LEGGI ORA: Incentivi auto 2020, fino a € 10.000. Ecco come funzionano

BOLLO AUTO 2021: SCARICA LA GUIDA

INDICE
Pagamento bollo auto
Calcolo bollo auto
Verifica bollo auto
Domiciliazione bollo auto
Bollo auto d’epoca
Domande frequenti

Ma come si paga il bollo in Veneto? Ci sono molti modi. Prima di tutto, si può procedere in via telematica sfruttando il servizio pagoPA, attivo tutti i giorni dalle 00:30 alle 23:25. Come accade nelle altre regioni, inoltre, si può procedere al pagamento del bollo anche collegandosi al sito dell’ACI o passando attraverso canali autorizzati come banche, tabaccherie e ricevitorie abilitate. Qui di seguito la lista dei metodi pagamento nel dettaglio:

  • Home Banking (online)
  • punti vendita Sisal e Lottomatica
  • Poste Italiane (online o tramite gli uffici postali)
  • domiciliazione bancaria con sconto 15% (valida solo per alcune regioni)
  • presso gli sportelli ATM abilitati
  • sul sito dell’ACI mediante il servizio pagoBollo
  • da IO, l’app dei servizi pubblici
  • tramite Satispay
  • sito infobollo.regione.veneto.it

Se si effettua il pagamento presso un canale fisico con l’utilizzo di un sistema di pagamento elettronico (carta di credito, bancomat o Satispay) è possibile usufruire dell’iniziativa Cashback che dà diritto ad un rimborso del 15% fino ad un massimo di 15 euro.

Bollo auto Regione per Regione

Per calcolare l’ammontare del bollo in Veneto si può utilizzare il comodo servizio messo a disposizione dalla regione. Collegandosi al sito Infobollo, infatti, e compilando un semplice modulo telematico con dati personali e inerenti il veicolo si può scoprire l’ammontare della tassa. In generale, la regione applica tariffe diverse in base alla classe del veicolo, premiando quelli che sono meno inquinanti. Inoltre, permette di procedere al pagamento sia in un’unica soluzione sia a rate, nel secondo caso aumentando leggermente le tariffe riportate nella tabella riassuntiva sottostante.

  • Euro 0: 3,3 €/kW fino a 100 kW e 4,95 € per ogni kW aggiuntivo
  • Euro 1: 3,19 €/kW fino a 100 kW e 4,79 € per ogni kW aggiuntivo
  • Euro 2: 3,08 €/kW fino a 100 kW e 4,62 € per ogni kW aggiuntivo
  • Euro 3: 2,97 €/kW fino a 100 kW e 4,46 € per ogni kW aggiuntivo
  • Euro 4 e 5: 2,84 €/kW fino a 100 kW e 4,26 € per ogni kW aggiuntivo
  • Euro 6: 2,58 €/kW fino a 100 kW e 3,87 € per ogni kW aggiuntivo

Per tutte le vetture immatricolate in Italia il sito dell’ACI si è arrichito di un’apposita sezione che permette di verificare lo stato dei pagamenti effettuati. Servizio analogo è offerto anche dall’Agenzia delle Entrate. Per gli abitanti del Veneto c’è inoltre la possibilità di collegarsi al sito Infobollo dove, oltre a queste informazioni, come detto in precedenza, si può anche calcolare l’importo dovuto e procedere al pagamento online.

Tra le tante soluzioni per il pagamento, il Veneto non ha ancora attivato la domiciliazione bancaria del bollo auto.

Come per il resto del territorio nazionale, le vetture di interesse storico, quelle cioè con età superiore ai 30 anni, sono esentate dal pagamento del bollo. Per le auto d’epoca è sufficiente la sola tassa di circolazione, che ha un costo di 30 euro all’anno.

Per ulteriori informazioni riguardo al pagamento del bollo si può procedere in diversi modi:

  • Ci si può rivolgere al servizio assistenza ACI attraverso l’apposita sezione sul sito (l’ente non è convenzionato con la regione Veneto per l’assistenza telefonica);
  • Si può chiedere chiarimenti agli intermediari autorizzati alla riscossione del bollo;
  • Si può controllare sul portale Infobollo della regione;
  • Ci si può rivolgere all’Ufficio Finanza e Tributi con sede a palazzo ex ESAV – Santa Corce, 1187 a Venezia, telefonando al numero 041-279.1194 o scrivendo una mail a risorsefinanziarie.tributi@regione.veneto.it.

Cose da sapere

Come pagare il bollo auto Veneto?

Ci sono diverse modalità disponibili per il pagamento del bollo auto in Veneto. Tra le principali troviamo il servizio pagoPa in via telematica, attivo tutti i giorni dalle 00:30 alle 23:25, il sito dell’ACI e le tabaccherie, le banche e le ricevitorie abilitate.

Come calcolare il bollo auto Veneto?

La Regione Veneto ha messo a disposizione dei suoi cittadini il servizio di calcolo bollo auto attraverso il sito Infobollo. A questo si aggiunge il documento PDF che riporta tutte le tariffe in base alla classe del veicolo e al numero di kW della vettura presa in considerazione.

A chi rivolgersi per domanda sul bollo auto Veneto?

Per qualsiasi informazione e domanda relativa alla tassa automobilistica, i cittadini della Regione Veneto possono rivolgersi ai servizi di assistenza dell’ACI tramite il servizio sul sito web o telefonando al numero 041/279.1194 dell’Ufficio Finanza e Tributi.

Pubblicato il 18 January 2021
Condividi