Home \ Cura & Manutenzione \ Fai da te \ Ricarica auto elettrica: ecco i costi e i tempi per la carica delle batterie

Ricarica auto elettrica: ecco i costi e i tempi per la carica delle batterie

Fai da teCura & Manutenzione
Pubblicato il 18 February 2021
Condividi
Chi si avvicina alla mobilità elettrica per la prima volta può non conoscere modalità, costi e tempi della ricarica auto elettrica: scopriamo di più.

I costruttori stanno puntando con sempre maggiore convinzione sulle auto elettriche ed il mercato, grazie anche ad incentivi importanti, sta rispondendo con percentuali crescenti anno dopo anno. I consumatori, però, sono spesso dubbiosi in merito ai tempi ed ai costi della ricarica. Scopriamo nel dettaglio tutte le informazioni più importanti.

 INDICE
 Costo ricarica auto elettrica
 Colonnina ricarica auto elettrica: la normativa
 Quanto costa ricaricare un’auto elettrica alla colonnina
 Tempo ricarica auto elettriche
 Come si ricaricano le auto elettriche
 Come ricaricare l’auto elettrica da casa

Abbandonare la dipendenza dal petrolio per non dover più sostenere spese per il pieno di carburante è una delle maggiori attrattive offerte dall’auto elettrica. Tuttavia, nell’affrontare questo cambiamento radicale bisogna valutare il costo di ricarica delle batterie delle auto elettriche.

Se si sfrutta la propria rete domestica il costo sarà di 0,20 euro al kWh, mentre se l’operazione di ricarica sarà effettuata utilizzando una colonnina a corrente alternata da 11 o 22 kW il costo sarà di 0,45 euro al kWh.

Qualora, invece, si opti per una ricarica presso le colonnine fast charge con corrente continua da 50 kW, il costo per ricaricare l’auto elettrica sarà di 0,55 euro kWh.

Grazie al decreto legislativo 257/2016, ed entrato in vigore nel 2018, l’Italia ha recepito la direttiva europea in materia di ricarica auto elettrica .

Stando alla normativa in vigore vi è l’obbligo di predisporre punti di ricarica nei nuovi edifici residenziali con almeno 10 unità abitative, includendo anche edifici a diverso uso con superficie utile superiore a 500 metri quadrati e gli edifici soggetti a ristrutturazione profonda.

Sarà quindi obbligatorio predisporre un numero di punti di ricarica pari al 20% dei posti auto presenti, ed inoltre i distributori di energia elettrica dovranno cooperare su base non discriminatoria con qualsiasi operatore dei punti di ricarica accessibili al pubblico.

GUARDA I NOSTRI VIDEO CON FJONA

 

La domanda “Quanto costa ricaricare un auto elettrica alla colonnina?” ha una risposta che potrà far felici tutti coloro che stanno pensando di passare alle auto elettriche.

In generale si può affermare che il costo di ricarica di un’auto elettrica tramite colonnina varia a seconda del fornitore ed oscilla da circa 0,45€ al kW fino ad una potenza di 22 kWh, (ed in questo caso si parla di ricarica lenta), fino a circa 0,50€ per kW per una ricarica veloce.

Uno dei maggior scogli che al momento deve affrontare il mondo delle auto elettriche è quello relativo ai tempi di ricarica.

Sicuramente questa operazione non è immediata come fare il pieno di carburante tradizionale, ma lo sviluppo delle tecnologie sta facendo fare passi da gigante alle Case in questo campo.

Ad oggi per effettuare una ricarica completa sfruttando un impianto tradizionale il tempo per la ricarica di un’auto elettrica è di circa 8 ore. In questo caso l’ideale sarà sfruttare la colonnina di ricarica nel corso della notte così da avere l’auto col pieno la mattina seguente.

La maggior parte dei costruttori, però, promette la possibilità di ricaricare l’80% della batteria in soli 30 minuti così da poter avere una riserva di energia sufficiente per affrontare senza ansia gli spostamenti quotidiani.

Ricaricare l’auto elettrica è un gioco da ragazzi. Ovviamente bisognerà sempre avere a mente la quantità di energia residua e pianificare per tempo la sosta così da programmare tutte le attività da svolgere durante l’operazione.

Una volta individuata la colonnina di ricarica prescelta si dovrà abilitare il pagamento tramite l’app o la scheda di ricarica messa a disposizione dalla compagnia elettrica e successivamente si potrà connettere il cavo con la vettura.

Lo stato di ricarica si potrà controllare anche tramite app così da sapere anche da remoto quando si potrà tornare daccapo alla guida della propria vettura.

È possibile ricaricare un’auto elettrica anche a casa sfruttando una normale presa di corrente. Nella maggior parte dei casi non è necessario richiedere alla propria compagnia elettrica un aumento di kilowatt, ma è una scelta consigliata così da non essere vincolati nell’utilizzo di altri dispositivi mentre la macchina è collegata.

In quest’ultimo caso, se si decide di aumentare la potenza della propria rete domestica, è meglio acquistare o noleggiare una wall box, un dispositivo che viene installato accanto alla presa per ricaricare l’auto in sicurezza.

Cose da sapere

Quanto costa ricaricare un’auto elettrica?

Se si sfrutta la propria rete domestica il costo per la ricarica di un’auto elettrica sarà di 0,20 euro al kWh, mentre se l’operazione di ricarica sarà effettuata utilizzando una colonnina a corrente alternata da 11 o 22 kW il costo sarà di 0,45 euro al kWh.

Qualora, invece, si opti per una ricarica presso le colonnine fast charge con corrente continua da 50 kW, il costo per ricaricare l’auto elettrica sarà di 0,55 euro kWh.

Quanto costa ricaricare l’auto elettrica ad una colonnina?

In generale si può affermare che il costo di ricarica di un’auto elettrica tramite colonnina varia a seconda del fornitore ed oscilla da circa 0,45€ al kW fino a una potenza di 22 kWh, (ed in questo caso si parla di ricarica lenta), fino a circa 0,50€ per kW per una ricarica veloce.

Quanto ci vuole per ricaricare un’auto elettrica?

Ad oggi per effettuare una ricarica completa sfruttando un impianto tradizionale il tempo per la ricarica di un’auto elettrica è di circa 8 ore. In questo caso l’ideale sarà sfruttare la colonnina di ricarica nel corso della notte così da avere l’auto col pieno la mattina seguente.

La maggior parte dei costruttori, però, promette la possibilità di ricaricare l’80% della batteria in soli 30 minuti così da poter avere una riserva di energia sufficiente per affrontare senza ansia gli spostamenti quotidiani.

Si può ricaricare l’auto elettrica a casa?

È possibile ricaricare un’auto elettrica anche a casa sfruttando una normale presa di corrente. Nella maggior parte dei casi non è necessario richiedere alla propria compagnia elettrica un aumento di kilowatt, ma è una scelta consigliata così da non essere vincolati nell’utilizzo di altri dispositivi mentre la macchina è collegata

Pubblicato il 18 February 2021
Condividi