Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Come funziona un test drive: i consigli prima dell’acquisto

Come funziona un test drive: i consigli prima dell’acquisto

Acquisto AutoComprare & Vendere
Pubblicato il 18 August 2020
Condividi
Il test drive è un passaggio fondamentale da compiere prima dell’acquisto dell’auto. Vediamo come funziona.

Trovare l’auto dei propri sogni non è sempre una impresa facile. Si passano mesi ad effettuare confronti online tra modelli dello stesso segmento per capire quale sia la vettura più adatta alle proprie esigenze, ma per poter davvero comprendere se la vettura vada bene o meno è sempre fondamentale effettuare un test drive.

 INDICE
In cosa consiste il test drive
Come funziona il test drive
Come fare il test drive
Dove fare il test drive
Incidente test drive: chi paga?
Come prenotare un test drive

Se vi state chiedendo cos’è il test drive sappiate che la risposta è molto semplice. Con questa terminologia si intende la prova di una vettura, solitamente della durata di una ventina di minuti, così da consentire ai potenziali acquirenti di provare l’auto di loro interesse, e nella motorizzazione desiderata, e consentire loro di sperimentare la guida del mezzo su strada aperta al traffico.

GUARDA I TEST DRIVE CON FJONA

Capire come funziona un test drive non è per nulla complicato, ma è bene seguire alcune indicazioni per non sbagliare. In primo luogo è sempre opportuno prenotare con anticipo il test drive della vettura così da consentire agli addetti non solo di fornirvi il mezzo desiderato con la motorizzazione prescelta, ma anche di poter effettuare la sanificazione dell’auto dedicata al test drive.

Una volta giunti in concessionaria all’orario concordato potrete accomodarvi all’interno dell’auto oggetto della prova e partire con al fianco il consulente di vendita che spiegherà tutte le caratteristiche del mezzo e terrà d’occhio che non esageriate col gas.

Se vi state chiedendo come funziona un test drive sappiate che la risposta è molto semplice: basta semplicemente guidare la vettura oggetto dei vostri desideri sul tipo di strade che frequentate maggiormente così da capire come si potrà comportare l’auto nella guida di tutti i giorni.

Giunti al volante della vettura per il test drive cercate sempre di trascorrere più tempo possibile così da comprendere se effettivamente questa rispecchia o meno le vostre esigenze.

Regolate subito la posizione di guida così da capire se la vettura dei vostri sogni potrà essere confortevole o se, invece, diventerà la vettura dei vostri incubi a causa di una seduta per nulla comoda o un abitacolo stretto e soffocante.

Provate anche ad accomodarvi sui sedili posteriori per capire se i vostri passeggeri saranno costretti a viaggiare sacrificando il comfort a causa di uno spazio per le gambe risicato qualora sia necessario arretrare al massimo il sedile di guida e verificate anche la capienza del bagagliaio. Spesso questo è un elemento trascurato durante un test drive, ma la capacità di carico si rivela fondamentale nell’utilizzo quotidiano della vettura.

Ancora, se volete comprendere come funziona un test drive e come effettuarlo al meglio cercate di studiare anche le funzioni del sistema di infotainment e provare su strada anche gli ADAS a disposizione sempre rispettando le norme di sicurezza. In questo modo capirete se avrete bisogno o meno di attingere alla lista degli optional per arricchire la dotazione della vettura.

Infine, nel corso del test drive è sempre bene verificare la visibilità a bordo sia durante le guida che in fase di manovra così da capire se l’auto potrà soddisfare i vostri bisogni.

ACQUISTO AUTO USATE: SCARICA LA CHECKLIST

Per comprendere come funziona un test drive bisogna anche avere presente dove questo verrà effettuato. Non potendo disporre di circuiti privati chiusi al traffico, le concessionarie consentono di provare le vetture sulle comuni strade e qui sarà compito dell’addetto alle vendite indicare il percorso più adatto per mettere alla frusta la vettura ed esaltarne le doti davanti al cliente.

Un consiglio è quello di cercare di convincere l’addetto della concessionaria a farvi provare la vetture sulla tipologia di strade che frequentate maggiormente così da capire le prestazioni dell’auto e fare un paragone con quella che volete sostituire.

Altro aspetto da spiegare per capire come funziona un test drive è quello relativo alla responsabilità in caso di incidente stradale. Nella malaugurata ipotesi che siate coinvolti in un sinistro durante la prova della vettura solitamente sarà la compagnia assicuratrice della concessionaria a liquidare il danno.

Le concessionarie, solitamente, sottoscrivono delle polizze specifiche che proteggono tutto l’inventario e pertanto se si compie un incidente durante il test drive sarà la stessa compagnia di assicurazione a coprire le spese.

In tempi di emergenza sanitaria da COVID-19 come quelli attuali è indispensabile prenotare per tempo la vettura con la quale effettuare il test drive per consentire alla concessionaria di effettuare la corretta sanificazione del mezzo.

Per prenotare un test drive la strada da percorrere è quella di andare sul sito della Casa della vettura dei propri sogni e compilare il form dedicato dove dovranno essere indicati i propri dati e quelli della propria patente di guida.

Una volta compiuta questa operazione sarà la concessionaria più vicina a voi che vi contatterà per invitarvi a ad effettuare il test drive.

Cose da sapere

Come funziona il test drive?

Il test drive consiste nella prova di una vettura, solitamente della durata di una ventina di minuti, così da consentire ai potenziali acquirenti di provare l’auto di loro interesse, e nella motorizzazione desiderata.

Dove si fa il test drive?

Le concessionarie consentono di provare le vetture sulle comuni strade e qui sarà compito dell’addetto alle vendite indicare il percorso più adatto per mettere alla prova la vettura.

Cosa succede in caso di incidente durante il test drive?

Nella se siete coinvolti in un sinistro durante la prova della vettura, sarà la compagnia assicuratrice della concessionaria a liquidare il danno. Le concessionarie, solitamente, sottoscrivono delle polizze specifiche che proteggono tutto l’inventario.

Pubblicato il 18 August 2020
Condividi