Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Novità Volkswagen 2020: T-Cross, Golf e I.D. tra i nuovi modelli

Novità Volkswagen 2020: T-Cross, Golf e I.D. tra i nuovi modelli

Acquisto AutoComprare & Vendere
Pubblicato il 5 December 2019
Condividi
Novità Volkswagen 2020: abitacoli altamente tecnologici e massima configurabilità interna.

Sono numerose le novità Volkswagen 2020 che stanno stuzzicando la fantasia degli appassionati. Diversi i modelli, appartenenti a categorie differenti, che rinnoveranno i listini del costruttore tedesco dal prossimo anno, scopriamoli assieme.

INDICE
 Novità Volkswagen 2020
 Novità Volkswagen 2019
 Migliori Volkswagen 2019 – 2020
 Volkswagen T-cross
 Nuova Golf 8

Le novità Volkswagen per il 2020 sono numerose. La Casa tedesca, alle prese con una ricostruzione d’immagine dopo lo scandalo del dieselgate, ha presentato negli ultimi mesi il primo modello della gamma totalmente elettrica ID, la ID.3, oltre alla concept ID. Vizzion, mentre di recente ha svelato al mondo l’ottava generazione della berlina riferimento del segmento C, la nuova Volkswagen Golf. Scopriamo i nuovi modelli Volkswagen per il prossimo anno.

  • Volkswagen Golf 8: presentata da poco dopo una lunga attesa, la nuova Volkswagen Golf 8 ha colpito più per gli interni rinnovati che per il design degli esterni. La tecnologia dell’abitacolo è rispecchiata dai due monitor dedicati al virtual cockpit ed all’infotainment, mentre quella riservata ai propulsori è esaltata dalle opzioni ibride disponibili sia mild hybrid che plug-in.
  • Volkswagen ID.3: è il modello che deve scrivere un nuovo capitolo per la Casa tedesca, stiamo parlando della ID.3, la novità Volkswagen alimentata con motore elettrico. Le dimensioni del corpo vettura sono simili a quelle della Golf, mentre tre sono le differenti batterie disponibili in grado di far variare l’autonomia da 230 a 550 Km.
  • Volkswagen T-Cross Coupé: la Volkswagen T-Cross Coupè segue il filone dei SUV dalle linee digradanti del tetto inaugurato con successo dalla BMW X6. Il nuovo SUV Volkswagen arriverà nel 2020 e si differenzierà dalla T-Cross “standard” proprio per la presenza di un montante C particolarmente inclinato. Nulla di certo sui motori, ma è probabile la presenza del turbodiesel TSI da 1.0 litri e del benzina TSI da 1,5 litri.
  • Volkswagen T-Roc R: tra le novità più importanti dell’anno c’è l’iconica T-Roc in versione R. Difatti Volkswagen ha deciso di montare sulla T-Roc lo stesso motore della Golf R da 300 CV e 400 Nm di coppia con trazione integrale.

volkswagen usate
volkswagen usate

Il 2019 della Volkswagen ha visto la Casa tedesca presentare sul mercato modelli dotati di nuove motorizzazioni ed allestimenti in grado di ampliare l’offerta per i consumatori. Grande risalto è stato dato alla piccola di casa, la Up!, presentata nella variante elettrica denominata e-Up! e dotata di una nuova batteria, mentre la T-Cross ha consentito alla Casa tedesca di inserirsi nel mercato dei crossover con una vettura dal design muscoloso. Tra le versioni speciali, infine, si è fatta apprezzare la Passat Alltrack, station wagon dall’assetto rialzato e dettagli da SUV.

  • Volkswagen e-Up!: la baby Volkswagen si è ritagliata un ruolo da protagonista nel settore delle citycar grazie ad uno stile azzeccato ed a dimensioni contenute, e oggi si presenta anche in variante elettrica con una batteria rinnovata che garantisce una autonomia fino a 260 Km.
  • Volkswagen Passat Alltrack: linea sobria ed elegante, assetto rialzato e dettagli da SUV. Sono questi i tratti distintivi della Passat Alltrack, la station wagon della Casa tedesca dotata di numerosi sistemi di assistenza alla guida e numerose motorizzazioni sia termiche che ibride.
  • Volkswagen T-Cross: il mondo delle crossover è in pieno fermento e nella mischia si è gettata anche il costruttore tedesco con un modello basato sul pianale della Polo ma opportunamente modificato sia nell’estetica che nell’assetto.

volkswagen usate
volkswagen usate

Le novità Volkswagen presentate nell’ultimo periodo sono state sfornate senza soluzione di continuità, segno di un grande impegno da parte della Casa tedesca nell’occupare ogni nicchia di mercato con proposte decisamente valide.

Volkswagen ID.3

La rinascita della Volkswagen dopo lo scandalo dieselgate passa attraverso la ID.3, il primo modello interamente concepito per adottare un propulsore elettrico. La sigla ID va ad identificare una gamma di nuovi modelli Volkswagen dotati proprio di tecnologia elettrica e la ID.3 è il primo esemplare di questa svolta. Le dimensioni della vettura sono simili a quelle della Golf, ma il design è stato studiato accuratamente per aumentare il coefficiente di penetrazione aerodinamica e aumentare l’autonomia. Proprio quest’ultimo fattore si rivelerà decisivo per determinare il successo sul mercato. La ID.3 è offerta con tre distinte tipologie di batterie, 45, 58 e 77 kWh, in grado di fornire da un minimo di 250 ad un massimo di 550 Km di autonomia con una ricarica.

Volkswagen Passat Alltrack

Il nome Passat è storico per la Volkswagen e l’ultima versione del modello lanciato ormai 4 anni fa si è presentata sul mercato in un allestimento ricercato denominato Alltrack. Le modifiche sulla parte estetica hanno visto la presenza di paraurti modificati e passaruota con protezioni in plastica grezza come si conviene ad una vettura pensata per affrontare anche i terreni impervi. L’assetto rialzato dona un ulteriore aspetto off-road alla Passat. I motori diesel sono abbinati al cambio a doppia frizione DSG e sono il 1.6 da 120 CV ed il 2.0 da 190 o 240 CV, mentre quelli ibridi vedono la presenza di un 1.4 turbo benzina in grado di offrire 218 CV. I prezzi partono da 36.350 euro.

Volkswagen e-Up!

La prima Volkswagen elettrica è stata lanciata dalla Casa tedesca nel lontano 2013 ma oggi, grazie ad uno sviluppo importante della tecnologia, la citycar è stata dotata di una nuova batteria da 36,8 kWh che raddoppia la potenza della versione precedente. Questa novità consente alla Volkswagen e-Up! di migliorare sensibilmente l’autonomia portandola a ben 260 Km. La ricarica dell’80% tramite una colonnina a ricarica rapida avviene in un’ora, mentre se si utilizza una presa domestica da 2,3 kW per il 100% della ricarica servono ben 16 ore. Buona la dotazione che prevede adesso il sistema di frenata automatica d’emergenza, il mantenimento in corsia, il cruise control e il climatizzatore automatico. Di sicuro interesse il prezzo di partenza pari a 23.350 euro, ma grazie alle promozioni della Casa ed agli ecoincentivi si riduce notevolmente.

Tra le novità Volkswagen più importanti di Volkswagen negli ultimi anni è la T-Cross.

Basata sulla piattaforma della Polo, la crossover tedesca si caratterizza per delle dimensioni ideali per la guida, anche su strade cittadine, grazie alla lunghezza di poco superiore ai 4 metri.

Il design della VW T-Cross, soprattutto sul frontale, richiama il family feeling delle ultime creature della Casa di Wolfsburg: presente la grande calandra cromata perfettamente integrata con i fari anteriori. Mentre la parte posteriore si caratterizza per la presenza di una striscia di led che unisce i due gruppi ottici a sviluppo orizzontale.

Particolarità della nuova VW T-Cross è la configurabilità degli spazi interni. Il divanetto posteriore, infatti, può scorrere longitudinalmente così da ampliare a piacimento lo spazio per il bagagliaio o quello per la seduta dei passeggeri. Immancabile il monitor da 8 pollici touch screen dedicato all’infotainment, mentre il cruscotto può essere scelto anche in versione digitale.

Per quel che riguarda la gamma motori sono presenti in listino esclusivamente propulsori a benzina 1.0 tre cilindri TSI declinati nelle due varianti da 95 e 116 cavalli. Tre gli allestimenti presenti, Urban, Style ed Advanced. 

Per la T-Cross il prezzo parte da 19.200 euro.

volkswagen t-cross usate
volkswagen t-cross usate

La nuova Volkswagen Golf si è fatta attendere ma è finalmente stata svelata. L’ottava generazione della berlina del segmento C, vero e proprio punto di riferimento per tutte le concorrenti, si è mostrata con una linea che ha diviso gli appassionati del marchio tedesco. Il design complessivo, infatti, è una evoluzione di quello visto sulla precedente generazione, mentre il frontale ricorda molto quanto già visto sulla nuova Polo con fari sottili e cofano molto pronunciato. 

Se l’essenzialità degli esterni non ha lasciato il segno, lo stesso non si può dire degli interni. L’abitacolo della nuova Volkswagen Golf è tutto votato all’insegna della tecnologia. Il virtual cockpit da 10,25’’ spicca dietro il volante, mentre il secondo monitor da 10 pollici, posizionato al centro della plancia, è dedicato al controllo dell’infotainment gestibile tramite comandi vocali grazie alla presenza dell’assistente Volkswagen. 

Decisamente ampia la gamma motori che prevede sia propulsori tradizionali che ibridi. Tra i benzina si può optare per il 1.0 3 cilindri da 90 e 110 CV ed il 1.5 4 cilindri da 130 e 150 CV con sistema di disattivazione dei cilindri, mentre tra i diesel l’unica opzione è data dal 2.0 TDI disponibile nelle due varianti da 110 e 150 CV con trazione anteriore o integrale 4Motion.

Le varianti ibride, disponibili sia in versione plug-in che mild hybrid, sono numerose. Tra le prime il 1.4 benzina è affiancato da un motore elettrico in grado di offrire 204 o 245 CV, mentre tra le seconde abbiamo il 1.0 3 cilindri ed il 1.5 a 4 cilindri con potenze da 110, 130 o 150 CV grazie all’ausilio dell’unità elettrica da 48V.

Altra novità Volkswagen inerente la Golf riguarderà la gamma motori. I propulsori benzina dovrebbero essere il 1.0 TSI, il 1.2 TSI, il 1.5 TSI, ed il prestazionale 2.0 TSI e saranno tutti coadiuvati da motore elettrico da 48V la cui finalità sarà quella di supportare la nuova Golf in ripresa ed accelerazione per poi rigenerarsi in frenata. Tra i turbodiesel il 1.5 TDI subentrerà al 1.6 TDI.

golf usate
golf usate

 

Pubblicato il 5 December 2019
Condividi