Prodotta in tre versioni, le prime due tra il 1974 e il 1992, e la terza a partire dal 2008, la Volkswagen Scirocco è una coupé caratterizzata da una linea sportiva e da motori versatili e brillanti. La prima serie della vettura, introdotta in un periodo poco favorevole alle auto sportive, vanta un design riuscito ed equilibrato che porta la firma di Giorgetto Giugiaro.

Cerca la tua prossima VOLKSWAGEN Scirocco

Search icon

Annunci più rilevanti per VOLKSWAGEN Scirocco

  • Volkswagen Scirocco  1.4 TSI SPORT
    € 15.900
    Volkswagen Scirocco 1.4 TSI SPORT
    Varese (VA)
  • Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv guasta
    € 4.900
    Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv guasta
    Montano Lucino (CO)
  • Volkswagen scirocco 2.0 tfsi dsg
    € 5.500
    Volkswagen scirocco 2.0 tfsi dsg
    Prato (PO)
  • Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv km certificati/gomme nuove
    € 6.200
    Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv km certificati/gomme nuove
    Firenze (FI)
  • Volkswagen Scirocco 1.4 TSI
    € 6.490
    Volkswagen Scirocco 1.4 TSI
    Carate Brianza (MB)
  • Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv
    € 6.970
    Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv
    Pescara (PE)
  • Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv * prezzo fisso *
    € 6.990
    Volkswagen scirocco 1.4 tsi 160cv * prezzo fisso *
    Potenza (PZ)
  • Volkswagen Scirocco Scirocco 1.4 TSI 160CV DSG
    € 7.000
    Volkswagen Scirocco Scirocco 1.4 TSI 160CV DSG
    Bolzano (BZ)
  • Volkswagen Scirocco 1.4 TSI BlueMotion Technology TOP Euro5A
    € 7.300
    Volkswagen Scirocco 1.4 TSI BlueMotion Technology TOP Euro5A
    Rezzato (BS)
  • Volkswagen scirocco 2.0 tfsi
    € 7.300
    Volkswagen scirocco 2.0 tfsi
    Bareggio (MI)

I motori sono quelli della Golf, mentre le finiture interne prediligono la sportività. Al vertice della gamma si posiziona la versione Gti, dotata di 110 cavalli e iniezione. La Volkswagen Scirocco prima serie si ritaglia così la sua nicchia di mercato reggendo la concorrenza delle poche coupé di pari livello, almeno sino alla fine del decennio, quando si rende necessario una nuova versione. Nel 1981 debutta così la seconda serie: le Volkswagen Scirocco in vendita assumono forme più seducenti, grazie anche all'intervento del carrozziere Karmann. La coupé offre una linea riuscita, con un lungo cofano dominato da una calandra nella quale spiccano i gruppi ottici squadrati. Anche gli interni guadagnano spazio e dotazioni, ponendo la nuova vettura in una categoria più esclusiva, grazie anche ad un design più autonomo rispetto alla berlina di provenienza. Nonostante ciò, la concorrente principale della coupé resta la Golf, soprattutto in versione Gti 16 valvole.

La Volkswagen Scirocco resta in produzione per buona parte degli anni '80, sino a quando esce di scena per fare spazio alla più seducente Corrado. Per circa quindici anni, dunque, il nome della coupé sembra essere definitivamente relegato nell'ambito delle auto d'epoca: le Volkswagen Scirocco usate vengono richieste dagli appassionati che continuano ad apprezzarne la linea e le discrete prestazioni generali. Nel 2008, quasi a sorpresa, la casa tedesca decide di rispolverare il nome storico per lanciare una vettura inedita. Sempre fedeli alla carrozzeria coupé, le Volkswagen Scirocco nuove vantano un accattivante profilo, frutto della matita del designer italiano Flavio Manzoni. Le forme sono semplici, con parafanghi posteriori larghi, che comunicano solidità, ed un frontale teso ed affilato. Gli interni sono ottimamente rifiniti, mentre dal punto di vista meccanico la Scirocco può contare sullo schema rodato della Golf IV. Anche le motorizzazioni sono adeguate alla classe della nuova vettura, grazie all'adozione di diesel performanti come i Tdi da 140 e 170 cavalli, mentre al vertice della produzione si segnala il 2.0 Tsi, alimentato a benzina, in versione R, dotato di ben 265 cavalli.

Dopo circa sei anni dal suo lancio, la Volkswagen Scirocco subisce un sostanziale restyling che accorda il suo design alle nuove tendenze della casa: il frontale della vettura possiede un paraurti più aggressivo e fari a led di inedito disegno, mentre posteriormente il bagagliaio mantiene la forma bombata ma accoglie fari più avvolgenti. Anche gli interni della Volkswagen Scirocco sono sottoposti a modifiche, con strumentazione ridisegnata e dotazioni accresciute, soprattutto dal punto di vista del confort e della multimedialità. I motori sono gli stessi, anche se per i mercati esteri debutta la versione GTS con nuovo assetto e cavalleria maggiorata. Sempre disponibile l'apprezzato cambio a doppia frizione DSG, con 6 o 7 rapporti, pensato per accrescere feeling e piacere di guida.

Altri suggerimenti per la tua ricerca