Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Nuova Audi TT RS: Coupé o Roadster da 400 CV

Nuova Audi TT RS: Coupé o Roadster da 400 CV

Comprare & Vendere Acquisto Auto
Pubblicato il 3 June 2019
Condividi
Manca poco al debutto ufficiale anche nelle concessionarie italiane. Il prezzo non è proprio alla portata di tutti: ecco l’Audi TT RS.

 

di ALESSIO MACALUSO, Giornalista

E cifra tonda fu! La nuova Audi TT RS con i suoi 400 CV di potenza non solo si conferma più performante della precedente versione, ma diventa oggi anche l’Audi TT più potente mai realizzata dal costruttore dei quattro anelli. Un’iniezione di potenza che si accompagna anche a qualche modifica al design, così da adeguarsi al recente corso stilistico della casa tedesca. Il risultato finale è quindi quello di una nuova TT RS 2019 ancora più aggressiva e sportiva – sia per quello che c’è sotto il cofano che per il look. La vedremo come di consueto negli show-room della casa dei “quattro anelli” sia con la carrozzeria chiusa della Audi TT RS Coupé che openair in chiave Roadster. Il Re indiscusso di questa Audi TT RS 2019 ci dà quindi il benvenuto sollevando il cofano che in breve possiamo così riassumere. Motore sovralimentato a benzina da 2.480 cc di cilindrata TFSI da, ripetiamolo, 400 CV di potenza e 480 Nm di coppia. Tutto a disposizione viaggiando praticamente a “fil di gas”, fin dai 1.950 giri e condito da un sound da vera auto da corsa. E quindi non è certamente un caso come questo propulsore si sia anche portato a casa – addirittura per il nono anno consecutivo – il premio di “International Engine of the Year”, ovviamente tra le cilindrate da 2 a 2,5 litri.

audi usate
audi usate


Look rinnovato


Ma prima di addentrarci nella meccanica della nuova Audi TT RS, diamo prima un’occhiata al look esterno. Rispetto al modello spedito in cantina abbiamo quindi a che fare con un design più muscoloso, dallo sguardo ancora più cattivo soprattutto in virtù della nuova mascherina. Proprio qui, a parte le soluzioni estetiche più canoniche – come il tipico logo quattro satinato in look titanio, è sempre il disegno della calandra a decretare la personalità della vettura. Qui troviamo il classico single frame opaco e le prese d’aria – oggi di dimensioni più grandi. La griglia è rigorosamente a “nido d’ape” come per ogni sportiva che si rispetti, e dietro ospita i radiatori supplementari per abbassare le temperature bollenti che solo chi ha 400 CV può raggiungere. Bellissima, a parer nostro s’intende, anche la zona posteriore dove ad attirare l’attenzione degli appassionati più “smanettoni” è senz’altro il nuovo alettone fisso caratterizzato da inediti profili laterali. E poi è chiaro: con gli occhi ancora sulla zona posteriore dell’Audi TT RS è difficile distogliere lo sguardo senza incrociare prima i due bei terminali di scarico, non “tondi” – ma ovali.


Interni tra Alcantara e tecnologia


Ma è anche salendo a bordo che si respira l’anima in salsa racing della rinnovata Audi TT RS 2019. La plancia è orientata leggermente verso chi siede al volante, mentre i sedili dal profilo RS si godono i rivestimenti in pelle e Alcantara, fortunatamente di serie. Proprio le due letterine magiche, quelle che fanno la differenza “RS le ritroviamo infatti un po’ dappertutto. Sugli schienali, come dicevano – ma anche sullo sterzo, sul battitacco e sulla leva del cambio automatico. Addio per sempre invece ad “aghi” strumenti analogici, in favore di un modernissimo Virtual Cockpit da 12,3 pollici – anche in questo caso fortunatamente di serie. Da qui è possibile attingere ad una miriade di interessanti info come – tra le altre –  lo stato della pressione delle gomme, il livello di coppia che stiamo “esprimendo” o la forza G  che avremo raggiunto in fase di accelerazione. Utile è poi il sistema di navigazione MMI plus con touch che consente di controllare altre funzioni della vettura come la gestione adattiva degli abbaglianti, il clima automatico, l’Audi music interface – ma anche qualche gadget relativo alla sicurezza come l’assistente al mantenimento della corsia di marcia o il cruise control.


Il piacere di “cambiare”


Un motore dalle prestazioni così sportive non può però non essere “amministrato” da una trasmissione altrettanto efficiente. Anche in questo Audi ha più di un asset azzeccato da mettere sul tavolo. Parliamo ovviamente del cambio automatico S Tronic a 7 marce e doppia frizione. Una trasmissione che lavora a braccetto con l’elettronica, in particolare con quello che i tedeschi dei quattro anelli hanno chiamato “Audi Drive Select”. Dal posto di comando è proprio chi sta al volante a poter scegliere differenti setup di guida – così da variare moltissimi dei parametri della vettura. Si può intervenire su quale asse dare più potenza tra anteriore e posteriore, sulla risposta del volante e – ovviamente – sulla rapidità di cambiata della trasmissione S Tronic. Quattro sono quindi le modalità di guida messe a disposizione per la nostra Audi TT RS: auto, comfort, dynamic e individual.

audi usate
audi usate

Prestazioni per scendere in pista


Va da sé come le prestazioni delle nuove Audi TT RS, sia con carrozzeria Coupé che Roadster siano più adatte per una passeggiata al Nurburgring piuttosto che alle noiose strade cittadine. La versione con carrozzeria chiusa si porta da ferma a 100 Km/h in 3,7 secondi – che diventano 3,9 con la TT RS Spider. Autolimitata per entrambe le varianti di carrozzeria è la velocità massima che gli ingegneri di Ingolstadt hanno deciso di fermare a 250 Km/h. Volendo, è però possibile attingere dalla lista degli optional la possibilità di “truccare” il limitatore e portare così la velocità massima a ben 280 Km/h. Numeri davvero eccezionali quelli ottenuti dalle sportive di casa Audi, raggiunti anche in virtù di una “prova costume” brillantemente superata e un peso estremamente ridotto di appena 1.440 Kg (dato della Coupé). Il resto è affidato a sospensioni dal setup sportivo creato ad hoc per queste TT RS 2019, buono per garantire un livello di tenuta ai massimi livelli anche percorrendo curve a velocità (più che) sostenuta. Dirimpettai delle sospensioni abbiamo poi di serie i bei cerchi in lega da 19 pollici (che pagando possono far diventare anche da 20”) e la taratura specifica dello sterzo, più progressivo rispetto alle versioni normali di Audi TT. Equilibrato il capitolo di consumi ed emissioni inquinanti con un dato medio di 9,4 – 9,5 litri per 100 Km (rispettivamente per Coupé e Spider) – e 212 – 215 grammi di CO2 realizzati per Km. La nuova Audi TT RS 2019 è quindi costretta a pagare la cosiddetta “EcoTassa” voluta dall’attuale Governo e che colpisce quei modelli che superano una determinata soglia di emissioni di anidride carbonica per chilometro. In questo caso, le sportive di casa Audi rientrano nella terza fascia, andando così a costare altri 2.000 Euro oltre il prezzo di listino.    

Questione di una manciata di ore per quanto riguarda infine il debutto ufficiale anche nelle concessionarie italiane. Il prezzo non è proprio alla portata di tutti, proprio come “tutti” non sono all’altezza di quest’Audi. La giostra inizia a girare staccando un assegno da almeno 78.300 Euro per la TT RS Coupé – che diventano 81 mila per la Roadster se si vuole spettinare i capelli appena usciti dal concessionario.

audi usate
audi usate
 

Pubblicato il 3 June 2019
Condividi