Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Hatchback: che auto sono e quali sono i migliori modelli

Hatchback: che auto sono e quali sono i migliori modelli

Acquisto Auto Comprare & Vendere
Pubblicato il 21 February 2019
Condividi
Le hatchback sono le classiche auto due volumi e cinque porte caratterizzate da un portellone integrato nella linea della vettura: ecco migliori modelli.

La galassia del mondo automotive è costellata di numerosi modelli. Le citycar e le utilitarie, ad esempio, sono vetture dalle dimensioni compatte ideali per muoversi agilmente nel traffico cittadino, mentre i SUV sono auto dalle misure decisamente generose che ricalcano l’impostazione dei fuoristrada anche se regalano il comfort tipico di una berlina di rappresentanza.

Come non citare poi i crossover, vere e proprie versioni ibride che coniugano le dimensioni di una utilitaria o di una berlina classica ad un assetto rialzato e dettagli estetici propri dei SUV.

In questo mondo decisamente vasto, dove ogni automobilista può trovare il modello più adatto alle proprie esigenze, una fetta importante è riservata alle hatchback. Scopriamo cosa si intende con questa definizione e quali sono i migliori modelli presenti sul mercato.

Hatchback: cosa vuol dire

Capita non di rado di sfogliare siti e riviste cartacee alla ricerca della propria auto dei desideri e trovare nelle liste dei vari modelli la definizione “hatchback”.

Questo termine lascia spesso spiazzati, ma il significato della parola hatchback deriva dalla combinazione di due parole inglesi, hatch con la quale si definisce il portello, e back che sta ad indicare il posteriore della macchina.

Proprio l’unione di queste due parole serve a definire la particolare tipologia di vetture, ovvero berline cinque porte due volumi dotate di portellone posteriore e quindi differenti dalle classiche berline tre volumi caratterizzate dalla coda sul retro dedicata al bagagliaio.

Nonostante i primi modelli hatchback auto siano risalenti agli anni trenta, si è dovuto attendere sino agli anni settanta per vedere una rapida diffusione di questa tipologia di vetture. Auto iconiche come la Fiat 127, la Volkswagen Golf, la Fiat Ritmo o la Renault 5 hanno incontrato immediatamente i favori del pubblico grazie ad una linea due volumi caratterizzata da un portellone perfettamente integrato nel design delle vetture e spazio interno decisamente abbondante sia per i passeggeri che per i bagagli.

Hatchback migliore

Il successo delle hatchback non è calato con il passare degli anni e, nonostante l’invasione di SUV e crossover sulle strade di tutti i giorni, queste vetture continuano ad essere presenti nei listini dei vari costruttori.

Parlare di hatchback migliore è riduttivo, perché questo concetto dipende in primo luogo dalla disponibilità economica di ogni soggetto ed in secondo luogo dalle esigenze dei futuri acquirenti. A prescindere da questi elementi, vogliamo indicare di seguito alcuni tra i modelli di hatchback maggiormente interessanti.

Fiat Tipo Hatchback

Nata dal progetto Aegea sviluppato in Turchia, la Fiat Tipo Hatchback è stata introdotta sul mercato italiano a partire dal 2015 riscontrando immediatamente un buon riscontro da parte di quegli automobilisti più attenti alla sostanza che alla forma.

La lunghezza di quattro metri e trentasette centimetri rende la Hatchback del gruppo FCA più corta di 16 centimetri rispetto alla gemella tre volumi, mentre l’abitabilità interna per cinque passeggeri è garantita da 2 metri e 63 centimetri del passo. Buona anche la capienza del bagaglio, decisamente sfruttabile grazie ai 440 litri dichiarati.

La linea della Fiat Tipo Hatchback si differenzia rispetto alla sorella tre volumi soltanto nel posteriore. La parte frontale, infatti, è caratterizzata da una grande mascherina a sviluppo orizzontale impreziosita da tocchi cromati e da fari a led affilati e da dimensioni generose. La fiancata vede i passaruota ben marcati, specie quelli anteriori, mentre una nervatura divide in modo netto la zona dedicata alla finestratura dalla restante parte della carrozzeria. Il posteriore vede la presenza di un portellone scavato nella zona riservata alla targa e ben integrato con i gruppi ottici che richiamano quanto visto sulla Giulietta per quel che riguarda il design.

Ben realizzato l’abitacolo, dotato di plastiche solide ma non economiche. Spicca al centro della stessa il monitor dedicato all’infotainment. Numerose le motorizzazioni disponibili, benzina, diesel e GPL per chi è attento ai consumi. I prezzi partono da 16.050 euro.

Chevrolet Cruze Hatchback

Uscita dai listini del costruttore nel 2015, la Chevrolet Cruze Hatchbak può rivelarsi un’ottima scelta nel mercato dell’usato con grazie a prezzi decisamente interessanti.

La Cruze ha dimensioni tipiche delle hatchback del settore ed è lunga quattro metri e mezzo, mentre l’abitabilità interna per cinque passeggeri è garantita dal passo di 269 centimetri.

La linea è semplice, pulita ed essenziale. Il frontale è caratterizzato dalla mascherina divisa in due parti al cui centro spicca il logo Chevrolet, mentre i fari hanno dimensioni generose e ben si integrano nel disegno complessivo. Ciò che salta subito all’occhio è il disegno della coda. Il montante C, infatti, si fa notare per le misure XXL, mentre il portellone posteriore garantisce una ottima capienza. I prezzi nel mercato dell’usato partono da poco più di 6.000 euro per versioni del 2012.

Mini Hatchback

La Mini Hatchback è la risposta ideale per chi è alla ricerca di una vettura dal design unico e dalle prestazioni tipiche da go kart.

La terza generazione della hatchback 5 porte costruita da BMW è cresciuta nelle dimensioni ma ha mantenuto inalterato il fascino che l’ha accompagnata sin dal suo ritorno sul mercato nel 2001. La lunghezza misura tre metri e novantotto centimetri, mentre l’accesso al divanetto posteriore è reso agevole proprio dalla presenza delle due portiere ulteriori.

Lo stile è tipicamente Mini, specie nel frontale dove i grandi fari tondi posti sui passaruota e la mascherina cromata richiamano il modello vintage. La fiancata è la zona dove le differenze si notano maggiormente complice una coda accennata che integra un portellone posteriore identico nel design a quello della tre porte. I prezzi partono da 19.000 euro, ma la lunga lista di optional disponibili rischiano di far salire il conto di molto.

Honda Civic Hatchback

Modello iconico per la casa giapponese, la Honda Civic è giunta alla decima generazione sconvolgendo le linee della serie precedente a favore di un design forse fin troppo elaborato. Il frontale presenta delle linee molto complesse dovute alla presenza di una mascherina a sviluppo orizzontale con fanali integrati, alle grandi prese d’aria ai lati del paraurti, fin troppo generose, e ad un posteriore caratterizzato da un lunotto diviso in due sezioni grazie alla presenza di uno spoiler che unisce i complicati gruppi ottici.

La hatchback giapponese offre il meglio di sé all’interno, grazie ad un’abitabilità davvero buona per cinque persone, ad un bagagliaio di ben 478 litri ed a finiture e dotazioni tecnologiche che nulla hanno da invidiare a modelli di categoria superiore.

Le motorizzazioni proposte sono esclusivamente a benzina e gasolio e tra le prime si segnala il 2.0 litri da 320 cavalli dedicato alla sportivissima versione Type-R. I prezzi partono da 22.500 euro.

Toyota Corolla Hatchback

Abbandonata la denominazione Auris, la casa giapponese ha rispolverato un nome iconico per la propria storia. La Toyota Corolla, infatti, è una hatchback che ha contribuito a far conoscere il marchio nipponico nel mondo conquistando successi anche nel mondo dei rally.

Le linee dell’ultima generazione sono decisamente moderne, eleganti e filanti. La grande griglia dedicata al raffreddamento conferisce carattere all’anteriore grazie ai fari a led estremamente sottili, mentre la fiancata è molto pulita ed alleggerita dal tetto con colorazione a contrasto. Molto bello anche il disegno del posteriore dove spiccano i fari affilati che ben si integrano nel portellone e le complesse linee del paraurti.

Toyota Corolla: esterni

L’abitacolo è rifinito sapientemente con materiali di grande pregio ed offre una abitabilità adeguata a cinque passeggeri grazie ad un passo di due metri e sessantaquattro centimetri ed una lunghezza complessiva di 4 metri e 37.

La hatchback giapponese si caratterizza inoltre per la presenza in listino di due sole motorizzazioni ibride. La prima è composta dal 1.8 litri e da una unità elettrica da 53 kW in grado di erogare 122 cavalli, mentre la seconda si basa sul 2.0 litri e su un motore elettrico da 80 kW che regala 180 cavalli. I prezzi partono da 22.900 euro.

Pubblicato il 21 February 2019
Condividi