Home \ Pratiche Auto \ Burocrazia \ Come si controlla la scadenza della revisione dell’auto

Come si controlla la scadenza della revisione dell’auto

Burocrazia Pratiche Auto
Pubblicato il 15 January 2018
Condividi
Come controllare la revisione dell’auto e calcolare la scadenza della revisione a partire dalla targa per evitare sanzioni.

Avere la possibilità di controllare quando è stata effettuata la revisione di un veicolo può essere funzionale a diversi scopi. In primis tale verifica rappresenta un promemoria importante per i proprietari di una vettura, grazie al quale è possibile rammentare qual è la data dell’ultima revisione e di conseguenza anche la data entro cui è necessario eseguire il controllo successivo, regolato da un’apposita normativa. Inoltre, tale controllo risulta significativo anche per tutti coloro i quali sono in procinto di acquistare un’auto usata: esso consente, infatti, di conoscere i chilometri posseduti dal mezzo al momento dell’ultima revisione.

Revisione dell’auto: un controllo che lascia tracce

Come molti automobilisti sanno, la revisione dell’auto consiste in un controllo obbligatorio, indispensabile a verificare l’idoneità del mezzo a circolare. Durante tale controllo, il tecnico accerta lo stato della meccanica e della carrozzeria del mezzo, oltre ai suoi livelli di sicurezza durante la marcia. Il controllo della revisione dell’auto consente di avere un quadro chiaro del mezzo stesso, in quanto ad ogni revisione l’accertatore inserisce i dati, le condizioni del veicolo e i chilometri posseduti. Queste informazioni si rivelano molto importanti per chi è in procinto di acquistare un’auto usata: ad un acquirente basterà inserire la targa di un veicolo per accedere a queste informazioni finora considerate sensibili.

Come effettuare il calcolo della scadenza della revisione dell’auto

Per effettuare il calcolo della scadenza della revisione dell’auto basterà collegarsi al sito ufficiale del Portale dell’Automobilista. Una volta nella Homepage è necessario raggiungere la sezione dei “Servizi Online” e da qui la funzione di “Verifica Ultima Revisione”. La schermata che si aprirà richiede la compilazione di pochi campi. Dopo aver inserito la tipologia del mezzo e la targa corrispondente, basta avviare la ricerca. La schermata che risulterà indicherà il tipo di mezzo, la sua targa, la data dell’ultima revisione, l’esito della revisione ed infine i chilometri posseduti dal veicolo in quel momento. Per conoscere quindi quando eseguire la nuova revisione non si dovrà far altro che calcolare due anni esatti dall’ultimo controllo: la revisione è ritenuta valida entro i limiti di legge se eseguita a due anni dall’ultima e comunque entro l’ultimo giorno del mese corrispondente. Se ad esempio, l’ultima revisione è stata effettuata l’11 ottobre 2015, la prossima dovrà essere completata entro il 31 ottobre 2017. Generalmente, per effettuare la revisione del proprio veicolo si spendono tra i 45 e i 70 euro.

Verifica dell’ultima revisione dell’auto: quanto c’è da fidarsi dei chilometri inseriti

Chi intende accertarsi della veridicità dei chilometri percorsi da un’auto non può ancora fidarsi al 100% dello strumento messo a disposizione sul Portale dell’Automobilista. Infatti, attualmente, non tutti i dati sembrano essere aggiornati o appuntati dai tecnici in maniera fedele; per alcune vetture i chilometri riportati risultano essere zero, mentre per altre risultano maggiorati rispetto alla realtà. Quindi, sarà meglio adoperarlo solo per verificare quando è necessario sottoporre il proprio mezzo al prossimo controllo.

Portale dell'Automobilista

Pubblicato il 15 January 2018
Condividi