Home \ Pratiche Auto \ Burocrazia \ Tagliando auto: ogni quanto farlo, quanto costa e cosa prevede

Tagliando auto: ogni quanto farlo, quanto costa e cosa prevede

Pratiche AutoBurocrazia
Pubblicato il 25 January 2021
Condividi
Il tagliando auto non è soltanto una spesa inevitabile, ma un intervento fondamentale per viaggiare sicuri e senza pensieri. Ecco perché.

Una corretta manutenzione del veicolo è la scelta migliore per assicurarsi prestazioni sempre costanti da parte della propria auto oltre ad una affidabilità prolungata nel tempo. Compiere il tagliando auto alle scadenze programmate è un dovere che ogni automobilista dovrebbe seguire senza farsi scoraggiare dai costi previsti dai vari controlli.

INDICE
Cos’è il tagliando auto
Ogni quanto si fa il tagliando auto 
Costo tagliando auto
Le Case più economiche

Quando si parla di tagliando auto si intende un controllo periodico cui deve essere sottoposta la vettura ad intervalli previsti dalla Casa costruttrice.

Durante il tagliando auto l’officina procederà ad effettuare una serie di verifiche fondamentali per valutare lo stato delle varie componenti ed in caso procederà alla loro sostituzione. Così facendo il proprietario del mezzo avrà la certezza di viaggiare in sicurezza e preservare l’affidabilità della propria vettura.

Il tagliando auto inizia con un esame visivo per verificare la necessità o meno di sostituire alcuni componenti e poi procedere con il controllo dei liquidi, come quello del radiatore, dell’olio motore, dei freni, il liquido lavavetri ed il refrigerante e nel caso si effettua il rabbocco.

Uno degli step presenti in ogni tagliando auto è la sostituzione del filtro dell’olio, dell’aria e anche quello dell’abitacolo.

Completata questa fase si passa poi all’analisi degli pneumatici ed alla verifica della trasmissione, del climatizzatore, della marmitta, degli ammortizzatori, delle sospensioni e dell’impianto frenante.

Il libretto di manutenzione fornito dalla casa produttrice può prevedere anche la sostituzione di alcuni componenti o accessori che sono particolarmente soggetti ad usura e che cambiano a seconda di marca e modello del veicolo.

Spesso gli automobilisti non conoscono gli intervalli di tempo previsti dalle Case per effettuare il tagliando auto.

A meno di situazioni specifiche, questi sono di un anno o 10.000/20.000 Km per le vetture che fanno uso di lubrificanti standard o che circolano in condizioni d’utilizzo gravose, mentre per le vetture che utilizzano lubrificantilonglife” gli intervalli possono anche arrivare a 2 anni o 30.000/50.000 Km.

Di regola il primo tagliando per un’auto nuova è di 12 mesi o 10.000 Km, mentre per un’auto usata è sempre bene controllare quanto previsto dalla Casa nel libretto di uso e manutenzione.

Inoltre, in caso di acquisto di un’auto usata è fondamentale effettuare immediatamente un tagliando e la verifica dei componenti meccanici più soggetti all’usura, come freni, sospensioni, scarichi, luci, pneumatici e organi di sterzo.

Nel caso siate proprietari di auto d’epoca dovrete solitamente accorciare gli intervalli di manutenzione, affidarvi alle mani di un meccanico esperto ed utilizzare sempre dei ricambi originali. Tutto ciò servirà infatti a preservare l’integrità e il valore della vostra auto nel tempo.

Una delle preoccupazioni maggiori che attanagli gli automobilisti in previsione del tagliando auto è il costo dello stesso.

Ovviamente non si può fare una stima esatta della spesa perché sul conto finale andranno ad incidere non solo la marca ed il tipo di vettura, ma anche la quantità di elementi da sostituire e le ore di lavoro da impiegare.

In genere possiamo dire che le spese standard sono quelle relative alla sostituzione dell’olio motore e del relativo filtro, alle quali bisogna aggiungere il filtro dell’aria e dell’abitacolo.

Quasi tutte le officine includono nel costo del tagliando il controllo dei livelli di tutti i fluidi, tra cui l’antigelo del radiatore, l’olio dei freni e il liquido lavavetri. A intervalli più prolungati dovrete inoltre considerare la sostituzione dell’olio del cambio e – sulle vetture a trasmissione automatica – dell’apposito filtro.

In caso di necessità di parti di ricambio le officine autorizzate utilizzeranno solo componenti originali e questo farà lievitare il costo finale del tagliando auto rispetto ad un meccanico indipendente che invece potrà adottare ricambi non originali dimezzando così i prezzi.

Volendo stilare una classifica delle Case più economiche per il tagliando auto troviamo:

  • Toyota con 230 euro di media
  • Suzuki con 240 euro
  • Dacia, Fiat, Kia, Lancia, Peugeot, Renault e Seat tutte con una media di 250 euro per il tagliando auto.

Decisamente più alti i costi per le Case più blasonate, I costi medi richiesti dalle officine Mercedes, Volvo e Audi variano da 400 a 450 euro.

 

Cose da sapere

Cos’è il tagliando auto?

Il tagliando auto è un controllo periodico cui deve essere sottoposta la vettura ad intervalli previsti dalla Casa costruttrice. Durante il tagliando auto l’officina procederà ad effettuare una serie di verifiche fondamentali per valutare lo stato delle varie componenti ed in caso procederà alla loro sostituzione. Così facendo il proprietario del mezzo avrà la certezza di viaggiare in sicurezza e preservare l’affidabilità della propria vettura.

Quali controlli si prevedono durante il tagliando auto?

Il tagliando auto inizia con un esame visivo per verificare la necessità o meno di sostituire alcuni componenti e poi procedere con il controllo dei liquidi e alla sostituzione del filtro dell’olio, dell’aria e anche quello dell’abitacolo. Si passa poi all’analisi degli pneumatici ed alla verifica della trasmissione, del climatizzatore, della marmitta, degli ammortizzatori, delle sospensioni e dell’impianto frenante.

Ogni quanto si deve fare il tagliando auto?

I generale l’intervallo di tempo con cui effettuare il tagliando è di un anno o 10.000/20.000 Km per le vetture che fanno uso di lubrificanti standard o che circolano in condizioni d’utilizzo gravose, mentre per le vetture che utilizzano lubrificanti “longlife” gli intervalli possono anche arrivare a 2 anni o 30.000/50.000 Km. Di regola il primo tagliando per un’auto nuova è di 12 mesi o 10.000 Km, mentre per un’auto usata è sempre bene controllare quanto previsto dalla Casa nel libretto di uso e manutenzione.

Quanto costa il tagliando auto?

Non si può fare una stima esatta del costo del tagliando auto perché sul conto finale andranno ad incidere non solo la marca ed il tipo di vettura, ma anche la quantità di elementi da sostituire e le ore di lavoro da impiegare.In genere possiamo dire che le spese standard sono quelle relative alla sostituzione  dell’olio motore e del relativo filtro, alle quali bisogna aggiungere il filtro dell’aria e dell’abitacolo. Quasi tutte le officine includono nel costo del tagliando il controllo dei livelli di tutti i fluidi, tra cui l’antigelo del radiatore, l’olio dei freni e il liquido lavavetri.

Quali sono le case automobilistiche più economiche per il tagliando auto?

Volendo stilare una classifica delle Case più economiche con il tagliando auto troviamo nelle prime posizioni la Toyota con 230 euro di media, seguita da Suzuki con 240 euro e da Dacia, Fiat, Kia, Lancia, Peugeot, Renault e Seat tutte con una media di 250 euro per il tagliando auto. Decisamente più alti i costi per le Case più blasonate, I costi medi richiesti dalle officine Mercedes, Volvo e Audi variano da 400 a 450 euro.

Pubblicato il 25 January 2021
Condividi