Home \ Cura & Manutenzione \ Come funziona? \ Come funziona il motore delle macchine?

Come funziona il motore delle macchine?

Cura & Manutenzione Come funziona?
Pubblicato il 15 March 2018
Condividi
Il motore di un’auto è un meccanismo complesso ed è composto da tanti elementi, ognuno dei quali svolge una funzione ben precisa ed è necessario per il buon funzionamento del sistema. Capire com’è fatto un motore e come funzionano i “pezzi” che ne fanno parte può essere utile anche per individuare più velocemente i danni causati dal tempo e dalla cattiva manutenzione. La nostra fotogallery interattiva mostra nel dettaglio dove si trovano i vari componenti del motore e quali sono le caratteristiche di ciascuno di essi, dando per alcune parti meccaniche alcune indicazioni per scoprire i sintomi e i relativi rimedi.

Il motore è un meccanismo che trasforma l’energia termica in energia meccanica.

È costituito da un cilindro all’interno del quale scorre un pistone al quale sono collegati biella e
albero motore.

Le tipologie

A combustione interna

È il più diffuso e utilizzato all’interno dei veicoli. I carburanti utili per il funzionamento di
questo tipo di motore sono benzina, gasolio, metano e GPL.

Elettrico

L’autonomia varia dai 200 ai 600 km. per i modelli più recenti. I motori elettrici sono stati
“uniti” negli ultimi anni ai motori a benzina definiti “ibridi”. Uno dei punti di forza è il
basso livello di emissioni nocive.

Diesel

Si basa sulla “compressione”; l’aria all’interno del cilindro che permette l’accensione viene
compressa a valori elevati e questo fa sì che il combustibile si accenda.

A 4 tempi

Pur essendo vantaggioso in termini di costi e di emissioni, risulta più lento in termini di
accelerazione a causa della pesantezza e della complessità del suo funzionamento.

Le componenti:

Clicca sui numeri per scoprire i componenti e il loro funzionamento

LA TESTATA
Su di essa sono presenti i collettori e i condotti di
aspirazione
che
portano l’aria o la miscela alle luci di aspirazione. Nella testata c’è un condotto di
andata e uno di ritorno dell’olio.
Se dal terminale di scarico della vettura esce fumo bianco,
probabilmente i
dotti dell’acqua e dell’olio non sono più isolati a dovere. In questo caso non servirà
più
sostituire solo la guarnizione ma saranno indispensabili lavori più consistenti al
motore.

testata

blocco

albero_motore

pistone

candele

cinghie

coppa

aspirazione

radiatore

filtro

biella

combustione

albero

rotore

valvole

alberi_a_camme

catena
Pubblicato il 15 March 2018
Condividi