Home \ Cura & Manutenzione \ Come funziona? \ Tutto quello che c’è da sapere sul cruise control

Tutto quello che c’è da sapere sul cruise control

Cura & ManutenzioneCome funziona?
Pubblicato il 30 April 2018
Condividi
Scopri le caratteristiche di questo utile sistema elettronico.

Tra i moderni optional che equipaggiano le nostre automobili, il cruise control è senza dubbio uno di quelli che possono rendere più agevole la vita a bordo.

Cos’è il cruise control?

Il cruise control permette la regolazione automatica della velocità della propria vettura, facilitando così la percorrenza di lunghi tratti stradali. Quando, ad esempio, si viaggia in autostrada, grazie al cruise control si potrà riposare il piede destro dato che non sarà necessario premere sull’acceleratore per mantenere la velocità desiderata.

Cruise control: come funziona

Quando si parla di cruise control si intende quindi un dispositivo elettronico che consente all’automobilista di impostare preventivamente la velocità di crociera da mantenere. Per effettuare questa scelta, solitamente, si agisce su una leva posta sul piantone dello sterzo. Una volta attivato, il cruise control manterrà la velocità impostata e il guidatore potrà così sollevare il piede destro dall’acceleratore dato che sarà l’elettronica della vettura a mantenere la velocità desiderata. Il cruise control si disattiverà automaticamente non appena il guidatore premerà il pedale dell’acceleratore, del freno o della frizione, ad esempio in caso di sorpasso, per poi attivarsi nuovamente una volta effettuata la manovra desiderata.

Cruise control: scopriamo cos’è il controllo di velocità

Il guidatore, una volta seduto in vettura, dovrà impostare la velocità di crociera da tenere, ad esempio in autostrada e, nel caso di cruise control adattivo, impostare anche la distanza in metri da tenere nei confronti della vettura di fronte. Impostati questi parametri sarà sufficiente attivare il cruise control nel tratto stradale che interessa e lasciare guidare la propria vettura, mantenendo in ogni caso alto il livello di concentrazione al volante.

Il cruise control adattivo

Quello descritto sino ad ora è il modello tradizionale di cruise control, ma è possibile dotare la propria vettura del cruise control adattivo. Questo dispositivo è decisamente più sofisticato del primo, in quanto consente alla vettura di accelerare o frenare autonomamente senza alcun input proveniente dal guidatore. Per funzionare correttamente, il cruise control adattativo è dotato di un radar anteriore in grado di riconoscere gli ostacoli e regolare la velocità o la frenata di conseguenza. Il cruise control adattivo, inoltre, emette dei suoni nell’abitacolo in caso di pericolo per avvisare il conducente e fare in modo che sia proprio il guidatore a prendere il comando della vettura. A differenza del cruise control standard, il cruise control adattivo prevede, oltre all’impostazione della velocità di crociera desiderata, anche l’inserimento della distanza di sicurezza che si desidera mantenere dal veicolo che precede. Fate attenzione a non confondervi con le sigle. Spesso, infatti, il cruise control adattivo è denominato acc cruise control. Questa sigla non indica un modello differente di cruise control, ma proprio il cruise control adattivo, definito in inglese Adaptive Cruise Control, che monitorerà la velocità di crociera imposta in base alla distanza di sicurezza dai veicoli che vi precedono.

Cruise control: scopriamo cos’è il controllo di velocità 1

Cruise control: consumi

Quando si parla di cruise control è bene sfatare un luogo comune relativo ai consumi. Viaggiare con il cruise control attivato non consente di risparmiare carburante, ma soltanto di guidare in modo più rilassato dato che si potrà sollevare il pedale dall’acceleratore e lasciare che la vettura mantenga la velocità impostata. Pensare che il cruise control riduca i consumi è errato. Il dispositivo elettronico, infatti, per mantenere la velocità di crociera desiderata aumenterà i giri del motore, e quindi andrà ad accelerare di più, ad esempio, nei tratti in salita. Questa dinamica farà si che la velocità rimanga quella voluta, ma i consumi aumenteranno di conseguenza. Se volete mantenere sotto controllo i consumi, il consiglio è quello di disattivare il cruise control e affidare la velocità al vostro piede destro.

Pubblicato il 30 April 2018
Condividi