Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Le migliori auto elettriche sul mercato

Le migliori auto elettriche sul mercato

Comprare & Vendere Acquisto Auto
Pubblicato il 15 January 2018
Condividi
Una breve guida all’acquisto di automobili elettriche che analizza i pro e i contro dei migliori modelli presenti nelle concessionarie.

Il settore delle auto elettriche è in rampa di lancio e si prepara l’abbandono dei carburanti tradizionali. Fino a pochi anni fa, i motori completamente elettrici rappresentavano per le case automobilistiche un esercizio tecnologico da sperimentare su prototipi proiettati in un futuro alquanto lontano. Ma la stringente necessità di ridurre le emissioni inquinanti − unita all’esigenza di tagliare i consumi − ha impresso un’accelerazione significativa all’intero comparto, rendendo le autovetture elettriche una realtà presente. In tutto il pianeta, investimenti importanti alimentano una febbrile ricerca tecnologica volta a realizzare auto elettriche del tutto equiparabili, in termini di prestazioni, alle attuali vetture con motore termico, lavorando soprattutto sull’autonomia delle batterie. Parallelamente, i governi provano a sollecitare il passaggio ai nuovi veicoli a basso impatto ambientale, migliorando le infrastrutture e prevedendo incentivi di vario genere. In particolare, l’Unione Europea ha avviato diversi progetti finalizzati all’installazione di colonnine per la ricarica delle batterie elettriche lungo le tratte autostradali dei Paesi membri.

Auto elettriche, sono il futuro?

I centri urbani sono i luoghi più bersagliati da sostanze inquinanti come le polveri sottili che, spesso, rendono l’aria letteralmente irrespirabile. Per far fronte a un’emergenza dilagante nel mondo industrializzato, diverse metropoli hanno già approvato piani per limitare o vietare del tutto la circolazione di auto diesel in aree cittadine. Il 2025 sarà un anno spartiacque in tal senso, perché entro tale data i motori diesel dovranno “scomparire” dalle strade di Madrid, Atene, Parigi e Città del Messico. E su tutto il territorio norvegese, nello stesso anno, sarà impossibile immatricolare auto con motori a combustione interna. Lo sviluppo e il continuo affinamento della tecnologia elettrica promettono nuove alternative prestazionali ed ecologiche. Ma, come detto, le auto elettriche non sono soltanto le auto del futuro! Molti modelli attuali, in diverse categorie, sono già disponibili in versione elettrica, per chi desideri precorrere i tempi con una scelta ecologica e tecnologicamente avanzata che, in alcuni casi, premia.

Auto elettriche: le più vendute in Italia

Se in Italia i dati relativi al 2017 indicano che le immatricolazioni di auto elettriche non hanno superato lo 0,1% sul totale delle vetture nuove acquistate, la situazione è diversa nel resto d’Europa. In Norvegia, per esempio, un’auto ogni cinque immatricolate è elettrica, e anche in Germania e negli Stati del Centro Europa si osserva una tendenza positiva del settore. Ad un esame più approfondito, si nota che la maggiore diffusione di veicoli ecologici è direttamente proporzionale al valore degli incentivi economici offerti a chi sceglie i nuovi motori virtuosi; ma incide molto anche la disponibilità delle infrastrutture specifiche di cui le auto elettriche necessitano per circolare. Tuttavia il trend per il 2018 è estremamente positivo, nonostante i prezzi delle auto elettriche rimangano alti: tra gennaio e maggio 2017 erano state immatricolate 810 veicoli elettrici. A maggio 2018 le macchine elettriche immatricolate quest’anno sono quasi 1.800, più del doppio. Ecco la classifica le prime dieci:

Modello N° immatricolazioni  2018
Smart ForTwo 521
Nissan Leaf 353
Renault Zoe 330
Tesla Model S 114
Smart ForFour 77
BMW i3 75
Tesla Model X 70
Citroen C-Zero 68
Citroen Berlingo 66
Volkswagen Golf 32

La classifica è quindi dominata dalla Smart ForTwo che ha il primato di essere anche l’auto elettrica più economica attualmente in vendita in Italia con un prezzo di listino di 23.920 euro. È interessante osservare che la Tesla Model S compaia nella classifica, visto il prezzo non certo per tutti di 87.680 euro.

Vediamo nel dettaglio alcuni dei modelli della classifica.

Nissan Leaf – Il binomio Nissan/auto elettriche è sicuramente uno dei più noti del settore. La casa nipponica è stata, infatti, fra le prime a credere nella rivoluzione elettrica, impegnando risorse ingenti per produrre vetture di serie in grado di conquistare il grande pubblico. La berlina Nissan Leaf, l’auto elettrica più venduta al mondo, ha vinto il premio Green Car Vision Award già nel 2011 e, da allora, si è imposta sui mercati mondiali come vettura elettrica più venduta. Nel 2018 si è aggiudicata il premio  stata eletta “World Green Car 2018” in occasione del New York International Auto Show 2018 ed è il primo veicolo 100% elettrico a vincere questo premio dall’esordio della categoria.  L’estetica è quella di una ambiziosa family car sportiva: è un’elettrica con cinque porte, posti molto comodi e un bagagliaio spazioso.  Il cuore pulsante della vettura garantisce adesso una potenza di 110 Kw e grazie al pacco batterie agli ioni di litio da 40 kWh è in grado di percorrere 378 Km. Chi è abituato ai costi elevati necessari per il rifornimento e la manutenzione di una berlina con motore termico, potrà godersi il cambiamento con Nissan Leaf, che si ricarica con pochi euro, non necessita di cambio d’olio e riduce sensibilmente anche l’impatto economico della manutenzione ordinaria. Il prezzo parte da 34.370 euro.

Tesla Model S – Il marchio Tesla è fra i pionieri della tecnologia elettrica applicata alle vetture di serie. La berlina Model S è senza dubbio una delle migliori auto elettriche in circolazione − riservata, naturalmente, a chi ha un cospicuo budget da investire! La ricercatezza estetica si manifesta tanto nella carrozzeria quanto nello spazioso abitacolo per cinque passeggeri, dove il comfort raggiunge livelli altissimi. Gli interni realizzati interamente in pelle sono un inequivocabile canone di eleganza a cui si aggiungono i comandi digitali e un display touchscreen da 17 pollici − grande quanto l’intero cruscotto − dedicato all’intrattenimento e alla navigazione GPS. L’americana Tesla Model S è disponibile in più configurazioni, che differiscono tra loro principalmente per la durata delle batterie. Il modello base, contraddistinto dalla sigla 75D, è già eccezionale, perché capace di percorrere fino a 466 Km prima di esaurire la carica della batteria! La trazione integrale è gestita da due distinti motori elettrici di ultima generazione, e le prestazioni sono da primato assoluto. Alla pari di macchine da corsa alimentate con carburanti tradizionali, Tesla Model S vola da 0 a 100 Km/h in soli 2,7 secondi. Se sei interessato alla storia della Testa, puoi leggere il nostro articolo “Tutti i modelli che hanno fatto la storia di Tesla”.

Tesla S

BMW i3 – Sicuramente fra le più preziose e avveniristiche dal punto di vista estetico, la piccola elettrica della casa dell’elica è anche un gioiello di tecnologia. Livrea bicolore, parafanghi in plastica dura, cerchi in lega e un allestimento che, a tratti, imita quello dei crossover più ambiziosi sono segni distintivi del carattere di una vettura elettrica nata per non accettare compromessi. Muovendosi silenziosamente in strada, la BMW i3 spalanca una finestra sulla mobilità delle metropoli del futuro. Con l’innovativo sistema BMW Connected+, la i3 è sempre connessa e offre continua assistenza al guidatore. Il motore BMW eDrive fa della i3 una delle utilitarie elettriche più potenti sullo scatto: il passaggio da 0 a 100 Km/h avviene in 7,3 secondi. Un “pieno” di batteria consente di percorrere circa 200 Km. Per la ricarica è possibile utilizzare sia le colonnine in strada, sia l’impianto elettrico di casa. Installando in garage l’esclusivo i Wallbox di BMW, l’operazione di ricarica completa della batteria della i3 si conclude in appena 1 ora e 42 minuti.

BMW i3s

Futuro delle auto elettriche

Com’è facile ipotizzare, il triennio venturo vedrà un considerevole aumento delle auto elettriche in commercio. I modelli della nuova generazione − che possiamo definire 2.0 − promettono sostanziali miglioramenti soprattutto dal punto di vista della durata delle batterie e, quindi, dell’autonomia, vero tallone d’Achille di molte elettriche. Fra i modelli più attesi fino al 2020 ci sono − neanche a dirlo! − la Model 3 di Tesla, non ancora commercializzata in Europa, e la nuova evoluzione della Nissan Leaf. Nel 2019, poi, debutteranno sul mercato le Audi E-Tron 100% elettriche, mentre c’è grande attesa per la prossima versione della E-Golf. Grandi novità si attendono anche dal Sol Levante, dove si parla del prossimo esordio di Toyota con auto elettriche alimentate da batterie allo stato solido (al posto di quelle attuali a ioni di litio). Disponibili sui mercati non prima del 2022, le batterie di nuova concezione cui stanno lavorando Toyota e altri marchi (come BMW) potranno davvero spingere le auto elettriche verso quel salto di qualità di cui hanno bisogno per conquistare definitivamente gli automobilisti di tutto il mondo.

Pubblicato il 15 January 2018
Condividi