Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Auto usate: la valutazione attraverso la targa

Auto usate: la valutazione attraverso la targa

Comprare & VendereAcquisto Auto
Pubblicato il 1 September 2020
Condividi
Con la targa è possibile scoprire molti dati sul veicolo al quale questa è legata. Ecco come

Per avere una valutazione corretta della propria auto usata, da oggi è disponibile uno strumento molto utile e completamente gratuito messo a disposizione da automobile.it per la valutazione dell’auto usata.

Un altro metodo per avere una quotazione abbastanza corretta di una vettura usata è quello di utilizzare la targa. Grazie a questa, infatti, è possibile a risalire alle informazioni principali sull’esemplare sul quale abbiamo posato lo sguardo: marca e modello, certo, ma anche anno di immatricolazione, motorizzazione e, in certi casi anche allestimento.

Esistono diversi siti internet che danno la possibilità, tramite l’inserimento della targa, di ricevere una valutazione della vettura anche se ci potrebbe essere un evidente scarto rispetto al valore esatto per i pochi dati forniti.

Come si calcola la valutazione di un’auto dalla targa?

Se dal punto di vista della valutazione i risultati non sono così precisi, la targa rimane comunque un elemento prezioso per verificare una serie di informazioni sul veicolo che possono cambiare leggermente il valore finale dell’usato.

Sono infatti necessari 3 elementi per avere una quotazione:

  1. Marca
  2. Modello
  3. Anno di immatricolazione

Si possono recuperare queste informazioni proprio a partire dalla targa accendendo:

  1. al sito dell’Agenzia delle Entrate
  2. al servizio online Visura PRA
  3. al Portale dell’Automobilista

Come prima cosa, attraverso il servizio proposto dall’Agenzia delle Entrate, si può verificare se si è in regola con i pagamenti del bollo auto ma anche altri dati come cilindrata e classe ambientale.

Come seconda cosa, attraverso il servizio online Visura PRA (Pubblico Registro Automobilistico) del sito ACI è possibile ottenere al costo di 6,00 euro tutte le informazioni giuridiche legate al veicolo in questione come ad esempio eventuali fermi amministrativi.

Come ultima verifica, ma non meno importante, è possibile, attraverso la propria sezione del Portale dell’Automobilista nel sito ufficiale del Ministero dei Trasporti, verificare quando è stata effettuata l’ultima revisione e il numero esatto di chilometri registrati.

 

GUARDA I NOSTRI VIDEO ON FJONA

Pubblicato il 1 September 2020
Condividi