Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Auto elettriche economiche: ecco tutti i modelli

Auto elettriche economiche: ecco tutti i modelli

Acquisto Auto Comprare & Vendere
Pubblicato il 15 March 2019
Condividi
Grazie agli ecobonus le auto elettriche economiche sono diventate una realtà: scopriamo insieme i modelli più interessanti.

Nel corso dell’ultimo decennio le auto elettriche sono diventate una realtà sempre più concreta. Leggi sempre più restrittive, procedure di omologazione divenute severe, lo scandalo legato al dieselgate, i divieti alla circolazione nei centri cittadini ormai presenti in buona parte delle città italiane, sono soltanto alcuni dei fattori che hanno spinto i costruttori a gettarsi sull’elettrico.

Se inizialmente la diffidenza degli automobilisti verso questo tipo di vetture era molta, complice l’autonomia non proprio da record e prezzi di acquisto importanti, il progresso tecnologico ha fatto in modo che molti consumatori si siano presto convertiti alla mobilità a zero emissioni.

Tra le auto elettriche economiche in commercio, troviamo:

Parlare di auto elettriche economiche può sembrare un controsenso, dato che i prezzi di questa particolare tipologia di vetture sono più alti rispetto alle versioni dotate di propulsori tradizionali, ma i recenti ecobonus introdotti dal governo garantiscono un risparmio significativo per l’acquisto delle auto elettriche con punte che toccano anche i 6000 euro di sconto in caso di rottamazione.

auto elettriche
auto elettriche

Altro argomento da tenere seriamente in considerazione quando si parla di auto elettriche economiche riguarda i costi di gestione sicuramente inferiori ai modelli tradizionali. Questa tipologia di vetture comporta infatti un totale abbattimento delle spese riservate ai carburanti, fattore che in una visione complessiva incide non di poco sulla scelta di una vettura nuova.

Altri due elementi da tenere in considerazione sono l’esenzione dal pagamento del bollo auto per i primi cinque anni e la possibilità di circolare nei centri cittadini in presenza di blocchi del traffico dovuti alle alte quantità di polveri sottili presenti nell’aria. Vediamo quindi le auto elettriche più economiche più interessanti presenti sul mercato.

In attesa di passare alla totale elettrificazione della gamma nel 2020, la piccola di casa Smart è presente in listino anche nella versione a zero emissioni.

La linea della due porti prodotta dalla Mercedes non si distingue da quella mossa dal motore a benzina. Il frontale presenta il classico muso verticale al cui centro spicca la tradizionale mascherina sottile abbracciata dai grandi fari quadrangolari, mentre la fiancata è impreziosita dalla cellula Tridion a vista, vero e proprio marchio di fabbrica della Smart.

Anche gli interni non si discostano molto dalla versione a benzina anche se sono presenti alcuni elementi dedicati al controllo della carica delle batterie.

Il punto forte della Smart Fortwo Eq è il propulsore che sprigiona 81 cavalli di potenza e 160 Nm di coppia, mentre l’autonomia dichiarata è pari a 160 Km. Questo dato potrebbe scoraggiare chi desidera affrontare lunghi viaggi, ma nella guida cittadina il valore è adeguato alle esigenze quotidiane.

Il prezzo di partenza della Smart Fortwo EQ è di 24.198 euro, ma grazie all’ecobonus governativo è possibile ridurre l’importo finale sino a 18.197 euro rendendo così la Smart Fortwo Eq una delle più interessanti auto elettriche economiche.

smart fortwo usate
smart fortwo usate

Chi volesse restare in casa Smart ma avesse esigenze di spazio maggiori può orientarsi verso la più grande Smart Forfour EQ.

Anche in questo la variante elettrica della citycar prodotta dalla Mercedes non presenta differenze significative nella linea rispetto al modello spinto dal propulsore a benzina. Il frontale, infatti, riprende in tutto e per tutto il design già visto sul modello più piccolo, mentre la fiancata è caratterizzata dal notevole allungamento del passo divenuto necessario per accogliere le due portiere posteriori ed il relativo divanetto.

Proprio questo elemento è quello che colpisce in modo negativo nel design complessivo della vettura. Le ruote, infatti, sono posizionate alle estremità della carrozzeria ed il passo risulta essere davvero esagerato anche se, metro alla mano, misura poco meno di due metri e mezzo.

La variante elettrica della Smart Forfour presenta lo stesso motore da 81 cavalli presente sulla più piccola due posti ed anche l’autonomia dichiarata è identica e pari a 160 Km come dichiarato dalla casa.

La Smart Forfour rientra in questa categoria di auto elettriche economiche proprio grazie al suo prezzo di partenza di 24.748 euro che, grazie al massimo vantaggio ottenibile con l’ecobonus, può scendere sino a 18.748 euro.

smart forfour usate
smart forfour usate

Presente sul mercato ormai da qualche anno, la Renault Zoe è una delle auto elettriche economiche più interessanti del segmento B.

La vettura francese, infatti, si presenta con una lunghezza di poco superiore ai quattro metri che la rende ideale nell’affrontare il traffico cittadino, mentre la notevole altezza dell’abitacolo si è resa necessaria per poter alloggiare la batterie nel pianale.

Gli interni presentano un design semplice e pulito ma le plastiche utilizzate non appagano dal punto di vista della qualità, mentre il look degli esterni è senza dubbio più gradevole.

Le linee della Zoe sono tondeggianti ma non banali. Il frontale è particolarmente ricercato grazie ad una doppia linea di fari. Quelli superiori sono affilati e cattivi e confluiscono nella sottile mascherina, mentre quelli a LED posizionati ai lati del paraurti conferiscono ulteriore carattere. La fiancata presenta alcune nervature ben marcate che donano un bel dinamismo, mentre il posteriore è impreziosito da piccoli gruppi ottici romboidali ben integrati nel portellone.

Sono tre i motori presenti nel listino. La versione di partenza è quella da 65 kW in grado di erogare 88 cavalli, mentre salendo di potenza si passa all’unità da 68 kW ed a quella top di gamma da 80 kW pari a 109 CV. In base alla motorizzazione scelta, la casa francese promette una autonomia da 300 a 403 Km.

I prezzi della Renault Zoe partono da 25.800 euro, ed anche in questo caso, usufruendo dell’ecobonus di 6.000 euro, si scende sino all’interessate valore di 19.800 euro.

renault zoe usate
renault zoe usate

Nata da un progetto condiviso che ha dato i natali anche alla Mitsubishi i-MiEV ed alla Peugeot iOn, la Citroen C – Zero si propone come vettura totalmente elettrica adatta all’ambiente cittadino grazie alle misure estremamente compatte.

Ciò che più colpisce della vettura francese, infatti, è la larghezza di soli 148 centimetri scelta per favorire i consumi e ridurre la resistenza aerodinamica. Questa misura, tuttavia, non comporta particolari sacrifici all’abitabilità interna dato che i quattro passeggeri possono sfruttare l’altezza dell’abitacolo.

Il design della Citroen C – Zero richiama quello delle monovolume ma in salsa ridotta. Il muso presenta i fari a sviluppo ovale posti in posizione rialzata proprio alla base dei montanti anteriori, mentre la fiancata richiama il design ovale sia nella linea del tetto che in quella delle portiere posteriore.

L’unico motore presente nel listino eroga 35 kW di potenza, pari a 48 cavalli e garantisce una autonomia di 150 Km che rende la C – Zero ideale esclusivamente nella guida in città.

Il prezzo di partenza è impegnativo, ben 30.890 euro, ma grazie agli incentivi governativi si può usufruire del bonus di 6.000 euro a far scendere l’importo sino a quota 24.890 euro rendendo così la Citroen C – Zero una delle auto elettriche economiche da prendere in considerazione.

auto elettriche
auto elettriche

Realizzata in collaborazione con Citroen e Mitsubishi nel lontano 2010, la Peugeot iOn ha sancito l’ingresso della casa francese nel mercato delle vetture elettriche. Le misure del corpo vettura e l’autonomia dichiarata di 150 Km la rendono ideale come auto prettamente cittadina.

L’abitacolo della iOn risente del peso degli anni. Si nota subito l’assenza del monitor dell’infotainment al centro della plancia dove invece trova spazio in alto lo spazio dedicato all’autoradio, mentre in basso sono disposti in verticale i comandi del climatizzatore.

Gli esterni della Peugeot iOn, è senza dubbio personale. Lo stile ovale, infatti, caratterizza l’intero corpo vettura da monovolume e il muso segue come un’ombra la linea digradante del grande parabrezza.

 

Pubblicato il 15 March 2019
Condividi