Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Mini SUV 2019: i migliori, tutti i prezzi e le caratteristiche

Mini SUV 2019: i migliori, tutti i prezzi e le caratteristiche

Acquisto AutoComprare & Vendere
Pubblicato il 14 April 2019
Condividi
Tutti i migliori modelli di mini SUV 2019 sul mercato.

I mini SUV rappresentano una categoria che sta sempre di più riscontrando il favore del pubblico complice una linea da crossover urbano e dimensioni ideali per il traffico cittadino. Quasi tutti i costruttori ormai hanno nei propri listini numerosi modelli che, col passare degli anni, si sono rivelati veri e propri successi commerciali, basti pensare alla Fiat 500X o alla Jeep Renegade.

Per orientarvi nella scelta ed effettuare il giusto acquisto, ecco la classifica dei migliori piccoli SUV più desiderati e ricercati dagli italiani, di cui potrete scoprire tutte le caratteristiche.

Meglio GPL o metano? Differenze e vantaggi delle due alimentazioni 3

INDICE
 Mini SUV Ford
 Mini SUV Opel
 Mini SUV Fiat
 Mini SUV Suzuki
 Mini SUV Toyota
 Mini SUV Volkswagen
 Mini SUV Jeep

Pratici e comodi, i mini SUV sono anche economici

Nettamente più piccoli dei “tradizionali” Sport Utility Vehicle, i mini SUV sono estremamente compatti, ed è proprio tale caratteristica che spesso attrae i consumatori. Dimensioni contenute permettono agli automobilisti di avere un mezzo facile da usare nel traffico cittadino, in modo particolare durante il tragitto casa-lavoro nelle ore di punta. Inoltre, sempre le dimensioni compatte di tali automobili, agevolano nella ricerca del parcheggio, vera impresa nelle metropoli. Alla praticità di utilizzo si associa, poi, la comodità di queste vetture, garantita in modo particolare da interni sorprendentemente spaziosi.

Riprendendo le linee di uno Sport Utility Vehicle, caratterizzate da un tetto alto e da una seduta rialzata, nella grande maggioranza dei casi un mini SUV o crossover riesce difatti a offrire un abitacolo tutto sommato spazioso, dando così la possibilità di viaggiare comodamente. Il prezzo, ovviamente contenuto rispetto a quello di uno Sport Utility Vehicle di dimensioni più grandi, rende di conseguenza i mini SUV economici, e pertanto molto appetibili agli occhi di molti automobilisti, che possono così avere la possibilità di acquistare un mezzo a trazione integrale comodo e pratico da utilizzare in città, ma ad un costo contenuto. Ormai tutti i brand del mondo automotive si sono lanciati alla conquista dei questo segmento, non da ultimo la Volkswagen con la sua  Volkswagen T-Roc.

410 cm di lunghezza, 177 cm di larghezza e 165 cm di altezza, la Ford Ecosport ha linee massicce che trasmettono grinta, ma che allo stesso tempo ben si sposano con le dimensioni più che compatte. Come le fuoristrada di un tempo, il mini SUV di Ford presenta il portellone posteriore con la cerniera sul lato sinistro, anziché in alto, ed è equipaggiabile con una ruota di scorta, contenuta nell’apposito involucro, posta proprio sul lato esterno del portellone posteriore.

Gli interni della Ecosport sono moderni e ben accessoriati, come dimostra il display touch screen collocato al centro della plancia che permette di gestire computer di bordo, stereo e navigatore. Disponibile in versione 2 o 4 ruote motrici, il mini SUV della Ford ha un prezzo che varia dai 18.000 ai 24.750 euro. Abbiamo messo a confronto la Ford Ecosport con la Citroen C3 Aircross.

ford ecosport usate
ford ecosport usate

Ford Fiesta Active

La Ford Fiesta Active rientra nella categoria dei mini suv nonostante sia una declinazione in salsa crossover della classica Fiesta. Gli esterni presentano dettagli dedicati quali l’assetto rialzato, le protezioni in plastica dei passaruota e le barre poste sul tetto, mentre all’interno lo stile riprende in toto quanto già visto sulla utilitaria della Casa dell’ovale blu con l’unica differenza data dai sedili posizionati leggermente più in alto. I 4 metri e 7 centimetri di lunghezza la rendono ideale per la città. I prezzi partono da 17.800 euro.

ford fiesta usate
ford fiesta usate

Le dimensioni sono davvero da utilitaria, la lunghezza non supera difatti i 367 cm, ma la Opel Karl Rocks ha tuttavia una grande abitabilità interna, per la cui ricerca è stata però sacrificata la capacità del portabagagli, rendendola in questo modo quasi esclusivamente legata all’uso in città.

Il design del mini SUV della Opel non riprende propriamente quello di uno Sport Utility Vehicle, soltanto le plastiche a contrasto dei paraurti, le modanature dei passaruota e le barre portapacchi sul tetto, infatti, la differenziano dal modello da cui deriva, la Opel Karl. Da utilitaria è anche il motore del mini SUV firmato Opel, un tre cilindri 1.0 di cilindrata da 75 cv disponibile a benzina o gpl, con i prezzi che partono da 13.270 euro e arrivano ai 14.770.

La Fiat 500X si è rivelata un vero e proprio best seller per la Casa torinese. Il look derivato dalla 500 è stato pompato sino a trasformare la compatta citycar in una vettura muscolosa che, tuttavia, non perde i richiami al modello vintage.

Il frontale, infatti, presenta sempre il simpatico muso della 500 con la doppia linea di fari torni che conferiscono grande personalità al mini suv, mentre l’anima da avventuriera è caratterizzata da passaruota muscolosi e linee decise. Il recente restyling di metà carriera ha portato in dotazione il nuovo disegno della fanaleria anteriore e posteriore oltre ad interni rinnovati e dotati di un moderno sistema di infotainment in grado di dialogare con il proprio smartphone. I prezzi partono da 18.350 euro.

Il nome è sempre lo stesso, ma la Suzuki Ignis è cambiata davvero tanto, e delle caratteristiche del modello di qualche anno fa non resta praticamente nulla. Molto giovanile nelle linee, il progetto Suzuki in campo mini SUV, si rivolge proprio a un target giovane: a riprova di questo l’ampia possibilità di personalizzazione dell’auto, che prevede anche la scelta di una livrea bicolore e della tonalità delle plastiche degli interni.

La linea è molto personale, con dimensioni da city car, 370 per l’esattezza i centimetri di lunghezza, e un taglio della coda, spiovente e poi all’improvviso tronca, che contribuiscono a tutto questo. I passaruota abbondanti e le tre venature sul lato della coda, poi, attribuiscono a questa Suzuki un’aria grintosa.

La Ignis è disponibile con trazione anteriore o integrale, ma il motore è sempre lo stesso, un 1.2 con alimentazione benzina o ibrida. Suzuki per il suo mini SUV propone dei prezzi che partono dai 14.050 euro, per il modello 1.2 iCool 2WD. La variante ibrida a benzina ha sotto al cofano un 1.2 Dualjet da 90 CV di potenza abbinato ad un sistema ibrido SHVS composto da un generatore, un piccolo motore elettrico ed un pacco batterie agli ioni di litio. In listino parte da 16.950 euro per la 2WD in allestimento iTop e da 18.300 euro per la 4WD. Suzuki Ignis si conferma anche per il 2018 come l’auto ibrida più economica sul mercato.

suzuki ignis usate
suzuki ignis usate

Quello proposto dalla casa giapponese con il nome di C-HR, se paragonato ai modelli finora descritti, in realtà non è un vero e proprio concorrente: dimensioni e prezzo, infatti, sono ben maggiori rispetto agli altri e quasi lo pongono in un’altra categoria. Tuttavia, se si fosse proprio alla ricerca di un’alternativa made in Toyota alle vetture di Ford, Opel e Suzuki, allora la Toyota C-HR potrebbe essere considerata la versione mini SUV di Toyota.

La linea di questo modello della casa giapponese, composta da tratti tesi e spezzati, è sportiva e sembra venire dal futuro. Il particolare andamento del posteriore, con lo spoiler, il lunotto molto inclinato e la parte finale della coda che punta verso l’alto, dona alla C-HR un aspetto sportivo. Originale anche la soluzione per le maniglie delle due portiere posteriori, collocate in alto e a filo della carrozzeria, così da nasconderle alla vista e non sporcare la linea del mini SUV di casa Toyota.

Comoda per cinque persone, la C-HR mette a disposizione anche un bagagliaio abbastanza capiente, merito soprattutto dei 436 cm di lunghezza che, rispetto alle rivali di cui si è parlato, la agevola in questo aspetto. Il prezzo per la versione con motore benzina varia dai 24.700 ai 32.200 euro, ma in piena tradizione del marchio sono acquistabili anche i modelli con alimentazione ibrida a propulsore elettrico, i cui prezzi partono dai 28.400 euro e arrivano ai 34.850 euro.

toyota c-hr usate
toyota c-hr usate

Sempre nell’ambito dei mini suv caratterizzati da una lunghezza inferiore ai 4 metri e 30 troviamo una valida alternativa nella Volkswagen T-Roc. Il crossover tedesco ha una linea decisamente personale che rispecchia il recente linguaggio stilistico introdotto dal costruttore di Wolfsburg.

Il frontale, infatti, presenta una griglia cromata a sviluppo orizzontale all’interno della quale si inseriscono perfettamente i gruppi ottici a led, mentre i grandi passaruota si distaccano nettamente dal corpo vettura grazie ad un design arrotondato ed in contrasto con il resto della linea. Eleganti gli interni che trovano un tocco di modernità con il monitor dell’infotainment di dimensioni generose posto al centro della plancia. I prezzi partono da 23.100 euro.

Basata sulla medesima piattaforma della Fiat 500X, la Jeep Renegade si distingue dalla “sorella” per via di un look più da fuoristrada come da tradizione del marchio Jeep.

Il frontale, infatti, presenta la classica griglia a 7 listelli ed i fanali a led rotondi, mentre la fiancata presenta linee squadrate e decise, passaruota ben marcati ed un ampio spazio per i finestrini.  La lunghezza di poco inferiore ai 4 metri e 30 la rende un mini suv adatto all’utilizzo cittadino grazie anche ad un bagagliaio di 351 litri. I prezzi partono da 21.450 euro.

Nissan ha annunciato diverse nuove funzionalità e miglioramenti al suo crossover compatto più venduto, la Nissan Juke. La nuova Nissan Juke 2018 ha un design rinnovato, in particolare nel frontale ora più moderno con una nuova griglia a V nera cromata, fari con interni scuri e fendinebbia a LED (di serie per l’allestimento Acenta). Si possono poi personalizzare i colori dei cerchi da 18 pollici e ci sono nuovi formati per quelli da 16. Sono disponibili due nuovi colori della carrozzeria, Vivid Blue e Chestnut Bronze e si può scegliere di montare l’impianto stereo BOSE personal.

La Nuova Nissan Juke è offerta in quattro allestimenti diversi: Visia, Acenta, N-Connecta e Tekna (per il mercato italiano la versione Tekna sarà sostituita da una Versione Speciale top di gamma), tutti dotati di aria condizionata, specchietti retrovisori regolabili elettricamente, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, unità CD con porta Aux e luci diurne a LED di serie. La versione rinnovata di Nissan Juke sarà commercializzata in Europa da maggio 2018.

nissan juke usate
nissan juke usate

L’offensiva tedesca nel mercato dei mini suv è decisamente ricca grazie anche alla presenza in questo settore dell’Audi Q3. Il crossover della Casa dei quattro anelli rispecchia in pieno il design del costruttore di Ingolstadt. Il frontale, infatti, è caratterizzato dalla grande calandra single frame abbracciata da fari a led affilati e da prese d’aria generose ai lati del paraurti.

L’abitacolo offre il meglio della tecnologia Audi. Al centro della plancia domina l’enorme monitor del sistema di infotainment ed anche il cruscotto presenta un display digitale. Le misure complessive superano leggermente quelle delle rivali data la lunghezza di 4 metri e 49, ma nonostante questo dato l’Audi Q3 si dimostra agevole da guidare anche nel traffico cittadino.

Volvo si è aggiudicata con la nuova XC40 il premio Auto dell’anno 2018. La XC40 è il primo modello basato sulla nuova architettura modulare compatta per i veicoli sviluppata da Volvo Cars (CMA), che sarà alla base di tutte le prossime vetture della Serie 40, incluse quelle a propulsione esclusivamente elettrica. La Volvo XC40 è un’auto tecnologicamente avanzata: i dispositivi di sicurezza e assistenza alla guida della XC40 includono i sistemi di Volvo Cars Pilot Assist, City Safety, Run-off Road per la protezione dei passeggeri e la riduzione delle conseguenze in caso di uscita dalla carreggiata, Cross Traffic Alert con supporto alla frenata e la telecamera a 360° per facilitare le manovre di parcheggio in spazi ristretti.

XC40 è inoltre caratterizzata da un design ingegnoso all’interno dell’abitacolo, che si presenta ricco di nuove soluzioni di stivaggio ed estremamente funzionale nello sfruttamento degli spazi nelle portiere e sotto i sedili: include un alloggiamento speciale per i telefoni con possibilità di ricarica induttiva, un gancio estraibile per borse di piccole dimensioni e un contenitore per rifiuti estraibile collocato nel tunnel fra i sedili. I prezzi partono da 31.200 euro per la T3 1.5 benzina da 156 Cv e 33.350 per la D3 2.0 diesel da 150 Cv.

volvo xc40 usate
volvo xc40 usate

Ma quale scegliere tra i mini SUV a confronto?

Se si vuole risparmiare e ci si vuole limitare a un uso in città sicuramente la soluzione migliore è la Opel Karl Rocks; la Ford Ecosport, invece, permette un utilizzo più vario e, soprattutto, mette a disposizione anche la versione 4X4. Se si è invece alla ricerca di un mini SUV dall’aspetto originale, allora la scelta più indicata può essere quella della Suzuki Ignis, per arrivare, alla Toyota C-HR nel caso si volesse qualcosa di più particolare senza badare al prezzo.

 

Pubblicato il 14 April 2019
Condividi