Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Le migliori auto ibride in commercio nel 2021

Le migliori auto ibride in commercio nel 2021

Acquisto AutoComprare & Vendere
Pubblicato il 20 September 2021
Condividi
Il segmento delle auto ibride è in continua crescita. Ecco una guida su tutti i modelli a listino e quelli in arrivo

Il mercato ha ormai accolto a braccia aperte le macchine ibride. Quelle che fino a qualche anno fa sembravano degli oggetti non identificati, sono diventati adesso modelli sempre più apprezzati dai consumatori grazie ai consumi contenuti ed alla presenza di ecoincentivi che consentono di abbattere notevolmente il prezzo di acquisto.

LEGGI ORA: Tutto sugli incentivi auto 2021

INDICE
Auto ibride 2021
Auto ibride 2020
Macchine ibride: gli incentivi
Auto ibride economiche
Utilitarie ibride
SUV ibridi

Ormai i listini di tutti i costruttori presentano almeno un modello ibrido e in questo 2021 che va a concludersi sono state molte le novità presentate e quelle ancora in arrivo. Scopriamo le più interessanti.

  • Alfa Romeo Tonale
  • Maserati Grecale
  • DS4

Alfa Romeo Tonale: il secondo SUV della storia della Casa del Biscione si sta facendo attendere e dovrebbe essere presentato entro il mese di ottobre. Oltre alle dimensioni più compatte rispetto alla Stelvio, la Tonale si caratterizzerà per la motorizzazione plug-in hybrid sviluppata, con tutta probabilità, dalla tecnologia già adottata da Jeep.

Maserati Grecale: grazie alla condivisione delle componenti con Alfa Romeo in Casa Maserati sarà a breve svelato il secondo SUV della Gamma: la Grecale. Lo scontro sul mercato sarà con vere e proprie icone del segmento come la BMW X6 o la Porsche Cayenne, e per vincere la partita in Maserati scommettono sull’ibrido.

DS4: un po’ berlina, un po’ crossover. La DS4 punta a coniugare due anime differenti ed unirle in un design unico caratterizzato da ricercatezza estrema. Gli interni, come da tradizione, saranno votati al comfort assoluto, mentre sotto il cofano saranno presenti anche motorizzazioni ibride plug-in.

GUARDA I NOSTRI VIDEO

Già lo scorso anno il mercato delle ibride ha conosciuto un grande successo, complici gli incentivi varati dal governo per stimolare il ricambio del parco auto circolante. Vediamo alcuni dei modelli più convincenti.

  1. Toyota Yaris da 22.150 euro
  2. Jeep Compass 4XE da 42.300 euro
  3. Volswagen Golf da 29.300 euro
  4. Ford Fiesta da 20.750 euro
  5. Toyota CH-R da 30.500 euro
  6. Volvo XC40 da 47.950 euro
  7. Fiat Panda mild-hybrid da 14.000 euro
  8. Mercedes Classe A da 43.950 euro
  9. Ford Puma mild-hybrid da 26.250 euro
  10. Peugeot 3008 da 44.930 euro

Toyota Yaris: il piccolo genio è arrivato alla sua ultima generazione completamente rivoluzionato sia negli esterni che negli interni ed adesso offre un design aggressivo ed un comfort da categoria superiore. Il 1.5 full hybrid promette consumi contenuti. I prezzi partono da 22.150 euro.

Jeep Compass 4XE: la prima plug-in hybrid della Casa americana ha mantenuto inalterato il fascino e gli elementi tipici del brand Jeep ma ha portato in dote una nuova motorizzazione plug-in ibrida in grado di percorrere fino a 50 Km in modalità elettrica. Si parte da 42.300 euro.

Volkswagen Golf: l’ottava generazione della berlina di riferimento ha lasciato interdetti per uno stile degli esterni discutibile e per la scelta, voluta dagli ingegneri, di eliminare i tasti fisici nell’abitacolo. Se ci si abitua a queste novità si potrà godere dell’ottimo propulsore ibrido proposto anche con tecnologia plug-in. I prezzi partono da 29.300 euro.

Ford Fiesta: l’utilitaria dell’Ovale blu si è concessa un aggiornamento nella gamma motori prima del restyling di metà carriera ed adesso offre anche delle interessanti versioni mild-hybrid da 125 e 155 CV. I prezzi partono da 20.750 euro.

Come anticipato in precedenza, anche per quest’anno il governo ha messo a disposizione un nutrito pacchetto di risorse per finanziare gli incentivi dedicati all’acquisto di auto ibride. Nello specifico è previsto che, in caso di rottamazione, si possa godere di uno sconto pari a 6.500, mentre senza rottamazione questo importo scende a 3.500 euro. Ovviamente è necessario che l’auto ibrida da acquistare rientri nella categoria di emissioni da 21 a 60 g/Km di CO2 e che il prezzo di acquisto non superi i 50.000 euro. Per le ibride con emissioni da 61 a 135 g/Km di CO2, invece, l’importo dell’incentivo, che verrà erogato solo con rottamazione, sarà di 3.500 euro.

Spulciando i listini dei costruttori è possibile trovare auto ibride economiche in grado di coniugare l’esigenza di tenere sotto controllo i costi di gestione con quella di non dover alleggerire eccessivamente il proprio conto in banca.

Auto ibride economiche Prezzi (da)
Fiat Panda 14.000 €
Fiat 500 15.900 €
Hyundai i20 18.400 €
Renault Clio  21.950 €

Fiat Panda: la terza generazione della storica citycar torinese, nonostante sia sul mercato da parecchi anni, si è rinnovata con un leggero restyling di interni ed esterni e con l’arrivo di un motore mild-hybrid 1.0 da 70 CV che si rivela parco nei consumi.

Fiat 500: la citycar dal sapore vintage continua ancora oggi ad essere un best seller di casa Fiat e grazie al motore 1.0 da 70 CV dotato di tecnologia mild-hybrid consente di percorrere parecchi chilometri sprecando pochissimo carburante.

Hyundai i20: l’utilitaria coreana è stata di recente svelata nella sua ultima generazione e colpisce per un look affilato ed aggressivo e per motorizzazioni ibride molto interessanti dotate di tecnologia mild-hybrid ed in grado di offrire fino a 120 CV di potenza.

Renault Clio: la piccola francese è una vettura che non passa inosservata grazie ad uno stile che non sembra subire il passare del tempo. Gli interni, adesso, sono particolarmente curati, mentre sotto il cofano trova spazio un 1.6 E-Tech in grado di sviluppare 140 CV.

È il segmento delle utilitarie ibride quello che al momento sta scoprendo una vera e propria giovinezza con modelli particolarmente interessanti. Scopriamo quali sono.

  • Honda Jazz
  • Lancia Ypsilon
  • Mazda 2
  • Kia Rio

Honda Jazz: rinnovata completamente nel design, la Honda Jazz si presenta come una proposta decisamente alternativa nel segmento delle utilitarie. La Casa giapponese ha puntato solo su motorizzazioni ibride per la nuova arrivata. Si parte da 22.500 euro.

Lancia Ypsilon: l’utilitaria chic non molla la presa ed anche dopo molti anni sul mercato continua a conquistare un’ampia fetta di pubblico grazie ad uno stile senza tempo. Il mild hybrid da 70 CV consuma poco ed è equilibrato. I prezzi partono da 15.300 euro.

Mazda 2: stile deciso e tanta tecnologia per la piccola utilitaria della Casa giapponese che di recente è stata sottoposta ad un lieve restyling. Sotto il cofano spicca il 1.5 Skyactiv G con potenze fino a 90 CV. I prezzi partono da 18.300 euro.

Kia Rio: nome iconico per la Casa coreana, la Rio si conferma una valida alternativa alle vetture più note del settore delle utilitarie. La sostanza è tanta e lo conferma anche la presenza di un ibrido con potenze da 100 a 120 CV. Si parte da 18.000 euro.

Il segmento dove le motorizzazioni ibride fanno la voce grossa è certamente quello dei SUV. Qui l’offerta dei costruttori è praticamente infinita ed adatta ad ogni differente esigenza.

SUV ibridi Prezzi (da)
Cupra Formentor 32.500 €
Hyundai Kona 23.350 €
Jeep Renegade 39.150 €
Toyota Yaris Cross 25.400 €

Cupra Formentor: il brand spagnolo, diventato ormai autonomo da Seat, punta tutto su stile, sportività e prestazioni. Il look è molto personale e piacevole, mentre sotto il cofano spicca un 1.4 con potenze fino a 245 CV.

Hyundai Kona: il SUV di successo della Casa coreana si caratterizza per uno stile anticonformista ma piacevole. Gli interni, forse, sono più tradizionali ma ben curati mentre tra le motorizzazioni è da preferire l’ibrido da 1.6 litri e 140 CV.

Jeep Renegade: il SUV della Casa americana è uno dei maggiori successi del brand statunitense ed oggi si presenta anche con una inedita motorizzazione plug-in hybrid con potenze fino a 240 CV e possibilità di percorrere in elettrico fino a 50 Km.

Toyota Yaris Cross: l’ultima arrivata in casa Toyota è basata sulla piattaforma della Yaris ma declinata in salsa SUV. Lo stile è di rottura, fatto di linee tese e spigolose, mentre la gamma motori prevede solo unità ibride da 1.5 litri e 116 CV.

Cose da sapere

Sono previsti incentivi per le auto ibride?

In caso di rottamazione, si può godere di uno sconto pari a 6.500, mentre senza rottamazione questo importo scende a 3.500 euro. Ovviamente è necessario che l’auto ibrida da acquistare rientri nella categoria di emissioni da 21 a 60 g/Km di CO2 e che il prezzo di acquisto non superi i 50.000 euro. Per le ibride con emissioni da 61 a 135 g/Km di CO2, invece, l’importo dell’incentivo, che verrà erogato solo con rottamazione, sarà di 3.500 euro.

Quali sono le migliori auto ibride in arrivo nel 2021?

Le 5 migliori auto ibride  in arrivo nel 2021, secondo automobile.it sono: Alfa Romeo Tonale, Maserati Grecale e DS4.

Quali sono le auto ibride più economiche?

Le auto ibride più economiche sono la Fiat Panda da 14.000 euro, Fiat 500 da 15.950, Hyundai i20 da 18.400 euro e la Renault Clio da 21.950

Quando conviene acquistare un’auto ibrida?

Per chi percorre molti chilometri in un anno e guida principalmente su strade urbane o su tratti a lenta percorrenza, l’auto ibrida conviene senza dubbio. Scopri la guida dedicata.

Pubblicato il 20 September 2021
Condividi