Home \ Comprare & Vendere \ Acquisto Auto \ Nuove auto 2020: ecco i migliori modelli in arrivo

Nuove auto 2020: ecco i migliori modelli in arrivo

Comprare & VendereAcquisto Auto
Pubblicato il 14 November 2019
Condividi
Le novità auto 2020 vedranno protagoniste soprattutto vetture dotate di motori elettrici.

Il mondo automotive sta vivendo una vera e propria rivoluzione grazie alla spinta verso la propulsione 100% elettrica da parte di un gran numero di costruttori.

Al recente Salone di Francoforte sono state svelate alcune delle nuove auto 2020 dotate di questa tecnologia, ma anche vetture con propulsori termici a ridotte emissioni. Scopriamo i modelli più attesi.

Auto in uscita 2020

Nei prossimi mesi saranno numerose le novità auto 2020 che arriveranno nelle concessionarie. Se l’onda dei SUV sembra inarrestabile, con molti modelli nuovi e aggiornati pronti a darsi battaglia, non è da sottovalutare l’offerta sempre più interessante di utilitarie e berline con motorizzazioni a basso impatto ambientale e tecnologie in grado di ridurre i consumi.

Volkswagen Golf 2020

L’ottava generazione della Volkswagen Golf è senza dubbio uno dei modelli maggiormente attesi tra le novità auto 2020. La berlina tedesca, vero e proprio punto di riferimento nel suo segmento, verrà svelata a fine ottobre. I render circolati in rete negli ultimi mesi hanno fatto capire come il design della Golf sarà una evoluzione in chiave moderna del linguaggio stilistico che ha caratterizzato la settima generazione.

Nella gamma motori dovrebbero avere un ruolo da protagonisti sia il benzina turbo a tre cilindri 1.0 TSI che il quattro cilindri 1.5 TSI con quest’ultimo che potrebbe portare in dote anche la tecnologia mild hybrid, mentre non verranno abbandonati i propulsori diesel 1.6 TDI e 2.0 TDI.

Land Rover Defender 2020

Altra novità auto 2020 particolarmente apprezzata al Salone di Francoforte è stata la nuova Land Rover Defender. L’iconica vettura inglese, disponibile sia nella configurazione a tre che a cinque porte, si è rinnovata totalmente sia nel design, sempre particolarmente squadrato ma in linea con i tempi, che nella tecnica grazie ad una struttura monoscocca in alluminio con sospensioni indipendenti.

Tra i motori disponibili si segnalano il benzina quattro cilindri turbo da 300 CV ed il sei cilindri 3.0 da 400 CV, mentre tra i diesel, entrambi biturbo, si può optare per la versione da 200 o quella da 240 CV. I prezzi partono da 51.400 per la versione 90 a tre porte.

Auto 2020

Come abbiamo anticipato, tra le novità auto 2020 saranno ancora una volta i SUV i grandi protagonisti del mercato. Due, in particolare, cercheranno di attirare l’attenzione degli automobilisti, il nuovo Nissan Juke e la Ford Puma.

Nissan Juke 2020

Il SUV compatto della Casa giapponese vuole continuare a mietere successi di mercato. Lo stile di rottura della precedente generazione è diventato adesso più maturo ed in linea con il linguaggio stilistico della casa. Ciò che colpisce maggiormente è il design del muso reso cattivo dalla sottolinea linea di fari a LED che si congiunge alla mascherina e che sovrasta la seconda linea di fanali circolari.

Gli interni godono di un maggiore spazio per gli occupanti grazie al passo accresciuto di circa 10 cm, mentre al centro della plancia spicca il monitor dell’infotainment da 8’’ posizionato a sbalzo che fa il paio con il virtual cockpit da 7 pollici.

L’unica motorizzazione disponibile al momento dell’uscita sul mercato sarà il benzina 1.0 3 cilindri turbo da 117 CV abbinabile sia al cambio manuale che all’automatico DCT. I prezzi partono da 19.620 euro.

Ford Puma 2020

Il nome Puma ha fatto la storia della Casa dell’ovale blu ma, rispetto alla piccola coupé prodotta negli anni 90, adesso la Ford Puma è un crossover urbano. Lo stile è senza dubbio personale. Il frontale imponente è dominato dalla grande griglia esagonale e dai fari alti, mentre la fiancata presenta linee sinuose e passaruota ben evidenziati.

In attesa del 1.5 diesel, al lancio sarà disponibile unicamente il 1.0 Ecoboost benzina declinato nelle potenze da 125 e 155 cavalli oltre che nella versione mild hybrid con motore elettrico che recupera energia nei rallentamenti e la invia alla batteria supplementare collegata all’impianto elettrico a 48 volt.

Nuovi modelli auto 2020

 Tra le novità auto 2020 maggiormente attese c’è anche un proposta italiana, la Fiat 500 elettrica, oltre al modello della svolta per il Gruppo Volkswagen, la ID.3.

Fiat 500 elettrica

L’iconica citycar Fiat è pronta ad entrare nel futuro. A luglio del prossimo anno, infatti, dovrebbe debuttare la tanto attesa versione elettrica. Sarà basata su una nuova piattaforma dedicata alle vetture 100% elettriche del gruppo FCA ed avrà dimensioni maggiori rispetto alla 500 attuale senza, tuttavia, superare i 4 metri di lunghezza. Lo stile non dovrebbe discostarsi eccessivamente da quello fortunato adottato dalla citycar sin dal 2007, mentre non si sa ancora nulla sul motore elettrico che verrà adottato né sui prezzi di listino.

Volkswagen ID.3

Svelata in anteprima mondiale in occasione del Salone di Francoforte, la Volkswagen ID.3 è il modello 100% elettrico della Casa tedesca che, negli obiettivi dei dirigenti di Wolfsburg, dovrebbe diventare un nuovo punto di riferimento al pari del Maggiolino e della Golf.

Lo stile della Volkswagen ID.3 è piuttosto essenziale. I due volumi della berlina tedesca sono ben proporzionati e le linee sono filanti così da favorire il coefficiente di penetrazione aerodinamica ed aumentare l’autonomia.

Gli interni si fanno notare non solo per l’assenza del tunnel centrale, ma anche per la presenza di un virtual cockpit e di un monitor dedicato all’infotainment da 10’’ con comandi touch a sfioramento.

Il motore elettrico sincrono a magneti permanenti è integrato col cambio a marcia singola sull’asse posteriore, mentre la capacità delle batterie può essere scelta tra le varianti da 45, 58 e 77 kWh con autonomie rispettive di 330, 420 e 550 km. I prezzi partono da 30.000 euro.

Peugeot 2008 2020

Tra le novità auto 2020 c’è molta attesa anche per la Peugeot 2008. Il crossover compatto della Casa francese sarà rivoluzionato nelle linee e seguirà il nuovo linguaggio stilistico introdotto con la più piccola 208 e fatto di linee nette, decise e moderne.

L’imponenza del muso è evidenziata non solo dalla grande calandra, ma anche dai fari a LED dal look aggressivo e dal cofano motore piuttosto piatto, mentre il posteriore è decisamente snello ed il merito è della linea di fari inglobata in una striscia di colore scuro che ben delinea la zona dedicata al lunotto da quella propria della carrozzeria.

Ampia la motorizzazione offerta che vede anche la presenza di un propulsore elettrico. Tra i benzina è presente il 3 cilindri 1.2 litri declinato nelle potenze da 100, 130 e 155 cavalli, mentre tra i diesel il BlueHDi 4 cilindri da 1.5 litri è offerto nelle versioni da 100 e 130 CV. L’alternativa a zero emissioni è spinta da un motore elettrico da 100 kW e 136 CV. La batteria ha una capacità di 50 kWh e garantisce un’autonomia fino a 310 km.

Seat El-Born

Presentata al Salone di Ginevra di quest’anno, la Seat El-Born ha colpito l’attenzione per le sue linee scolpite e per essere la prima vettura della Casa spagnola dotata di motore elettrico.

Il design della Seat El-Born richiama alla memoria quanto visto sulla Volkswagen ID.3, ed infatti la piattaforma è la medesima, ma le linee della vettura spagnola sono decisamente più attraenti, merito di un frontale e di una coda dotate di gruppi ottici affilati e seducenti.

La El-Born sfrutta la piattaforma Meb del Gruppo VW e porta in dote un propulsore in grado di erogare 204 cavalli e garantire una autonomia di 420 Km grazie al pacco batterie da 62 kWh.  Il listino prezzi dovrebbe assestarsi sui 28.000 euro.

Honda e

Se le vetture elettriche del passato hanno spesso fatto storcere il naso per via di un design poco personale, lo stesso non si può dire per la nuova Honda e.

La citycar 100% elettrica della Casa giapponese ha subito riscosso un immediato successo tra appassionati ed addetti ai lavori grazie al suo look vintage che richiama alla memoria le compatte degli anni 80.

Il frontale è molto personale grazie ai fari tondi che sbucano all’interno di un’ampia fascia di colore nero, mentre la fiancata è essenziale e pulita e si fa notare per l’assenza degli specchietti retrovisori sostituiti da telecamere.

Nonostante anche il design degli interni si ispiri al passato per via delle linee squadrate, la plancia è caratterizzata da un display che si sviluppa a tutta larghezza e che dona alla Honda e una immagine futuristica.

Due i motori disponibili. Il primo offre una potenza di 136 cavalli, mentre il secondo, riservato alla versione Advance, garantisce 154 CV. La batteria da 35,5 kWh è identica per entrambi i propulsori ed assicura un’autonomia di circa 200 km. I prezzi partono da 35.500 euro.

 

Pubblicato il 14 November 2019
Condividi