Home \ Pratiche Auto \ Burocrazia \ Cos’è il primo bollo auto? Ecco come e dove pagarlo

Cos’è il primo bollo auto? Ecco come e dove pagarlo

Pratiche AutoBurocrazia
Pubblicato il 18 January 2021
Condividi
Come pagare il bollo di un’auto nuova? Leggi la nostra guida.

Quando si acquista una vettura nuova tra le varie pratiche amministrative da sbrigare per poter circolare in tranquillità si deve sempre ricordare il pagamento del primo bollo auto. Questo versamento, solitamente, deve essere effettuato entro la fine del mese di immatricolazione.  Se questa rientra negli ultimi 10 giorni del mese, però, il pagamento può essere corrisposto entro la fine del mese successivo.

LEGGI ORA: Incentivi auto 2020

BOLLO AUTO 2021: SCARICA LA GUIDA

INDICE
Pagamento primo bollo
Dove si paga
Scadenza primo bollo auto
Pagamento bollo prima immatricolazione

Tuttavia, dal momento che il bollo auto è soggetto a specifiche normative regionali, è opportuno verificare le normative della regione di residenza.

Per conoscere la data di immatricolazione è sufficiente controllare la carta di circolazione o, in mancanza, il foglio di via, rilasciati dalla Motorizzazione Civile. Il pagamento del bollo auto nuova è dovuto a decorrere dal mese in cui avviene l’immatricolazione conteggiando per intero la prima mensilità, anche se l’immatricolazione è avvenuta nell’ultimo giorno del mese.

Bollo auto Regione per Regione

Dove pagare il primo bollo auto? Per non incorrere in errori si potrà effettuare il versamento presso uno degli uffici ACI presenti sul territorio ma, in alternativa, si potrà pagare anche presso tutte le agenzie di pratiche auto, sportelli bancomat abilitati, tabaccherie Lottomatica e convenzionati con banca ITB. Tutti i metodi di pagamento rientrano all’interno della nuova piattaforma PagoPa, messa a disposizione dal 1° gennaio 2020. È bene ricordare, comunque, che il primo bollo auto ha un importo leggermente diverso rispetto agli altri ed è quindi consigliato effettuare il primo pagamento presso gli uffici ACI in modo da avere un conteggio esatto.

Inoltre, effettuando il pagamento presso centri fisici con l’utilizzo di sistemi elettronici come carta di credito, bancomat o app (Satispay), è possibile usufruire di uno sconto del 10% fino ad un massimo di 15 euro, grazie all’iniziativa Cashback lanciata dallo Stato italiano.

Per calcolare il bollo auto da pagare si potrà utilizzare il sito dell’ACI dove sarà sufficiente inserire la tipologia di pagamento, la targa del veicolo e la regione di residenza per effettuare un calcolo a prova di errori.

Qui di seguito i metodi di pagamento a disposizione per il versamento della tassa automobilistica:

  • Home Banking (online)
  • punti vendita Sisal e Lottomatica
  • Poste Italiane (online o tramite gli uffici postali)
  • domiciliazione bancaria con sconto 15% (valida solo per alcune regioni)
  • presso gli sportelli ATM abilitati
  • sul sito dell’ACI mediante il servizio pagoBollo
  • da IO, l’app dei servizi pubblici
  • tramite Satispay
  • sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Cos’è il primo bollo auto: ecco come e dove pagarlo 1

Spiegato come pagare il primo bollo auto, è poi importante sapere quando si paga il bollo auto nuova: la scadenza è sempre quella del mese di immatricolazione. Successivamente, questo pagamento dovrà essere effettuato ogni 12 mesi.

Questa regola è valida per tutti gli automobilisti, ad eccezione dei proprietari del veicolo con residenza in Lombardia o Piemonte, per i quali i nuovi termini da rispettare sono i seguenti:

  • 31 maggio se il bollo che scade ad aprile;
  • 30 settembre se il bollo scade ad agosto;
  • il 20 gennaio dell’anno successivo se il bollo scade a dicembre;

Per il primo bollo auto la scadenza, successivamente al primo versamento, ha termini fissi nei mesi di aprile, agosto e dicembre, con l’obbligo di pagamento della tassa rispettivamente a maggio, settembre e gennaio.

Qualora l’acquisto dell’autovettura non avvenga nei mesi di dicembre, aprile e agosto, il bollo auto per la nuova immatricolazione andrà pagato in maniera frazionata: in questo modo il calcolo della cifra da versare, su una quota ad esempio di 10 mesi si effettua moltiplicando il totale dovuto per l’intera annualità per i mesi di copertura. Il risultato va poi diviso per 12.

Come anticipato sopra, il pagamento del bollo per la prima immatricolazione auto ha regole identiche in quasi tutte le regioni italiane, ad eccezione di Lombardia e Piemonte. Il proprietario di un veicolo con residenza in una di queste regioni potrà effettuare il versamento in tutti i mesi dell’anno. Analogamente, oltre alla possibilità di pagamento del bollo nel mese successivo quello di immatricolazione, si potrà pagare da subito l’intero periodo annuale, non dovendo rientrare nelle finestre di pagamento classiche.

Pubblicato il 18 January 2021
Condividi